La Sir Safety Conad Perugia chiude con il sorriso la regular season: adesso play off

Bella prova dei Block Devils di fronte al folto pubblico del PalaEvangelisti. Il servizio bianconero gira a mille con Perugia che si presenta alla post season con qualche certezza e convinzione in più

I Block Devils tornano al successo pieno in SuperLega (ultimi tre punti il 10 febbraio contro Padova) battendo 3-0 la Ninfa Latina, terminano la stagione regolare al quinto posto e giovedì sera cominceranno la serie dei quarti di finale playoff in trasferta contro la rivale storica delle ultime stagioni Calzedonia Verona.

Bella prestazione per Birarelli e compagni di fronte ai tremila del PalaEvangelisti (tra i quali la nazionale under 23 giapponese ed i ragazzi del “Serafico” di Assisi ospiti della società bianconera) che alla fine dimostrano con gli applausi scroscianti ed il consueto bagno di folla in campo di aver apprezzato l’impegno e la dedizione dei ragazzi. E che hanno ammirato una squadra eccellente al servizio (12 ace), efficace in attacco (52% di squadra), con un De Cecco formato speciale in regia (anche 4 servizi vincenti per il regista argentino), con Atanasijevic autore di 20 punti (superata quota 2000 in Italia con la maglia di Perugia e per il terzo anno di fila miglior bomber della SuperLega con 450 punti), con Kovac che può essere soddisfatto per la ritrovata solidità della fase break con muro e difesa che hanno funzionato a dovere.

Tre parziali fotocopia stasera dove la vera differenza l’ha fatta la battuta e la voglia dei Block Devils di proseguire sulla strada tracciata a Mosca. La vittoria di Verona con Monza lascia la Sir al quinto posto, ma ora parte un nuovo campionato chiamato playoff. Dove tutto, per certi versi, si azzera. Dove motivazioni e cuore contano forse più di tecnica e tattica. Dove i sogni possono realizzarsi o infrangersi. Dove Perugia, alla sua quarta partecipazione in quattro anni di massima serie, vuole far sentire la sua voce!

La cronaca - Kaliberda e Russell sono le scelte in posto quattro per Kovac. Il primo punto è proprio un attacco del martello americano, il secondo un contrattacco vincente di Atanasijevic (2-0). L’ace di Rossi pareggia i conti (2-2). Break bianconero con due ace di Atanasijevic (5-2). Maniout di De Cecco e doppio ace di Russell, il primo con la fattiva collaborazione del nastro (9-3). Latina accorcia sfruttando un paio di errori bianconeri (13-9). Kaliberda (due attacchi ed ace) fa ripartire Perugia (17-9). Prova nuovamente a rientrare Latina con Rossi in attacco ed il muro di Sottile (19-14). L’ace di Sket riporta i pontini a -3 (20-17). L’errore in Hisrch avvicina i Block Devils alla conquista del parziale (23-18). Il muro a uno di Russell manda le squadre al cambio di campo (25-19).

Si riprende con l’ace di Atanasijevic che spezza l’equilibrio (5-3). +4 Perugia con due ace in fila di De Cecco (10-6). Non si placa la furia del regista argentino dai nove metri (13-6). Ace anche per Maruotti e muro di Sket (14-10). Gli attacchi out di Atanasijevic e Kaliberda ed il muro di Sottile riportano la Ninfa a -1 (17-16). È il muro di Birarelli e scuotere il PalaEvangelisti (19-16). Ancora il “Mamba” bianconero (20-17) e poi Atanasijevic (21-17). Il nuovo entrato Elia porta Perugia al set point (24-19). L’errore al servizio di Rossi dà il doppio vantaggio ai bianconeri (25-20).

C’è Elia in campo per Buti nella metà campo perugina nella terza frazione. Atanasijevic e l’ace di Russell danno l’iniziale +2 alla Sir (5-3). Kaliberda chiude uno scambio lunghissimo con una parallela chirurgica (7-4). Show time al PalaEvangelisti con Russell che infila la pipe del 10-5 dopo un grande recupero ospite. È ancora il turno di servizio di De Cecco a fare male a Latina (12-5). Atanasijevic va a segno da posto due e mette a segno il suo punto numero duemila con i Block Devils (15-9). Maruotti con un bel maniout accorcia le distanze (17-13). La pipe di Kaliberda è mortifera (21-16), il primo tempi di Elia anche (23-17). Ace di Atanasijevic e match point (24-17). Latina tira fuori gli artigli e torna sotto (24-22). L’errore di Hirsch dai nove metri chiude il match (25-22).

Potrebbe interessarti

  • Alcol denaturato, un potente disinfettante per l'igiene domestica

  • Spazzatura, come disinfettare i bidoni ed evitare il cattivo odore, specie d'estate

  • Peperoncino, tutti i pro e i contro di una spezia molto amata da tanti

  • Passione per il barbecue, come costruirne uno fai-da-te

I più letti della settimana

  • Tragedia in ospedale, cade dalle scale e muore a 26 anni

  • Tragedia in centro storico, ragazza di 28 anni trovata morta

  • Tragedia all'ospedale, studentessa universitaria cade dalle scale e muore

  • Investito sulla E45, il testimone: "Ho cercato di convincerlo a salire in auto, poi si è lanciato sulla strada"

  • A piedi sulla E45, travolto e ucciso da un'automobile

  • Sostiene un esame a Medicina e precipita dalle scale dell'Ospedale: muore a soli 26 anni

Torna su
PerugiaToday è in caricamento