menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Prima partita della Sir al PalaEvangelisti, si torna in campo per vincere

Il giorno tanto atteso dai tifosi è arrivato! Domani sera, quando al fischio d’inizio della gara tra la Sir e Trento mancherà meno di un’ora, nascerà ufficialmente la “Curva Stefan Vujevic”. Grazie alla petizione presentata dai Sirmaniaci, alla valanga di firme raccolte in pochissimi giorni ed alla collaborazione delle istituzioni

È arrivato l’atteso momento dell’esordio ufficiale stagionale al PalaEvangelisti per la Sir Safety Credito Cooperativo Umbro Perugia. È terminata l’attesa in città per vedere all’opera, nel teatro d’eccezione del palasport perugino, i ragazzi del presidente Sirci che sfidano domani sera, con inizio posticipato alle ore 19:30 e con diretta televisiva nazionale su RaiSport 1, l’Energy T.I. Diatec Trentino.

Dopo quello di domenica scorsa a Modena, altro big match per capitan Vujevic e compagni attesi, nonostante le parecchie insidie della gara, ad un pronto riscatto dopo la sconfitta nella prima giornata. I Block Devils vengono da una intensa e proficua settima a di allenamento nella quale Grbic, di concerto con il vice Fontana, il preparatore atletico Sati, gli scout Carloncelli e Monopoli e tutto lo staff, ha dato ampio spazio alla preparazione tattica della sfida ed alle diverse fasi gioco, non trascurando al tempo stesso gli aspetti tecnici di ricezione e di intesa in attacco.

C’è grande determinazione e spirito di rivalsa all’interno della squadra, vogliosa di conquistare il primo successo stagionale e di regalare una gioia al pubblico presente al PalaEvangelisti. Pubblico che, a giudicare dalla campagna abbonamenti e dalla prevendita (e nonostante i tanti eventi che vedono la città di Perugia protagonista in questi giorni), dovrebbe salire in buon numero a Pian di Massiano pronto a spellarsi le mani per ogni punto dei bianconeri.

Tornando al campo, probabile conferma dello “starting seven” che ha cominciato a Modena per il tecnico della Sir con Luciano De Cecco a smistare palloni in regia, “Magnum” Atanasijevic in diagonale, “Cannibal” Buti e Beretta ad allungare i loro tentacoli in posto tre, Fromm e “Duca” Maruotti in banda con Giovi a raccogliere palloni in seconda linea. A disposizione il resto della rosa per portare un contributo importante a match avviato.

Dall’altra parte della rete una big della pallavolo italiana. A Pian di Massiano arriva la Energy T.I. Diatec Trentino, pluridecorata società del presidente Mosna che in estate ha riportato a Trento, entrambi di ritorno da Ankara, il tecnico bulgaro Stoytchev, stratega del volley internazionale, e lo schiacciatore bulgaro Kaziyski, vero terrore per le seconde linee avversarie. Attorno ai due è stata disegnata una squadra di alto livello con la diagonale di posto due, tutta straniera, formata dal regista polacco Zygadlo e dall’opposto slovacco Nemec (attenzione ai suoi pericolosissimi servizi in salto), con la coppia centrale composta da Solè (argentino compagno di nazionale del “Boss” De Cecco) e dal capitano azzurro Birarelli, con l’altro martello azzurro Lanza e con il confermato libero, pure lui nazionale italiano, Colaci.

Squadra compatta quella trentina, con pochi punti deboli, molto equilibrata e con un gioco, nonostante sia l’inizio di stagione, già piuttosto collaudato. Avversario davvero duro per i Block Devils. Che però, di fronte ai propri sostenitori, vogliono il primo hurrà stagionale. Che si aprano le porte del PalaEvangelisti. Il Block Devils Show è pronto!

Il giorno tanto atteso dai tifosi è arrivato! Domani sera, quando al fischio d’inizio della gara tra la Sir e Trento mancherà meno di un’ora, nascerà ufficialmente la “Curva Stefan Vujevic”. Grazie alla petizione presentata dai Sirmaniaci, alla valanga di firme raccolte in pochissimi giorni ed alla collaborazione delle istituzioni, domani verrà posta una targa nella curva cuore del tifo organizzato bianconero in memoria del piccolo Stefan, prematuramente scomparso lo scorso anno. Tutto con il sottofondo di una canzone che tanto piaceva al figlio del capitano della Sir, “Il più grande spettacolo dopo il big bang”. Queste le parole che i tifosi bianconeri desiderano esprimere in questo momento:

“Credere in un sogno. Vederlo nascere, prendere vita, attuarsi anche contro tante difficoltà e portarlo a compimento fino in fondo. La targa è pronta, è nelle nostre mani e siamo emozionati. Domenica la nostra curva avrà il nome di Stefan Vujevic e noi non possiamo che essere onorati per questo annuncio ufficiale. Ora il sogno è davvero realtà!”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento