Il grande volley - La Sir Perugia batte Padova e vola alla finalissima di Coppa Italia

La squadra di Heynen trova la giornata perfetta al servizio, mette a segno 15 ace. Spettacolare Atanasijevic

SIR SAFETY CONAD PERUGIA - KIOENE PADOVA 3-0

Parziali: 25-16, 27-25, 25-17

SIR SAFETY CONAD PERUGIA: De Cecco, Atanasijevic 21, Russo 9, Podrascanin 10, Leon 9, Lanza 8, Colaci (libero), Piccinelli, Zhukouski, Plotnytskyi 2. N.e.: Taht, Ricci, Hoogendoorn, Biglino (libero). All. Heynen, vice all Fontana.

KIOENE PADOVA: Travica 2, Hernandez 16, Polo 4, Volpato 5, Ishikawa 10, Barnes 1, Danani (libero), Randazzo 2, Casaro, Cottarelli. N.e.: Bassanello (libero), Fusaro, Gottardo, Merlo. All. Baldovin, vice all. Zappaterra.

Arbitri: Rossella Piana - Luca Sobrero

LE CIFRE – PERUGIA: 12 b.s., 15 ace, 48% ric. pos., 22% ric. prf., 56% att., 7 muri. PADOVA: 10 b.s., 4 ace, 54% ric. pos., 25% ric. prf., 52% att., 3 muri.

La Sir Safety Conad Perugia sconfigge con un convincente 3-0 la Kioene Padova nei quarti di finale della Del Monte®Coppa Italia e si prende uno dei quattro biglietti per la Final Four di Casalecchio di Reno dove, nel weekend del 22 e 23 febbraio, cercherà di difendere la coccarda tricolore che porta sulla maglia.

È una Perugia micidiale dai nove metri quella di stasera! 15 i servizi vincenti dei ragazzi di Vital Heynen (a bersaglio praticamente tutto il sestetto con Leon, Russo ed Atanasijevic i più prolifici) che si abbattono come una furia sulla seconda linea avversaria ed indirizzano il match nel primo e terzo set. Molto combattuto, e probabilmente decisivo per l’esito finale, invece il secondo set che Padova si gioca fino in fondo portandolo ai vantaggi fino alla doppietta, attacco ed ace, di Atanasijevic.

È proprio il serbo, ormai cittadino onorario di Perugia, l’indiscusso Mvp del match. 21 punti per Atanasijevic con un incredibile 94% in attacco, 17 su 18, 0 nella casella degli errori e delle murate ed applausi a non finire ricevuti dal pubblico salito al PalaBarton. Una certezza come sempre Colaci in seconda linea e De Cecco in regia, ottimo Russo (9 punti con il 100% in primo tempo) e doppia cifra per Podrascanin (10 palloni vincenti con 3 muri e 2 ace).

Vittoria consecutiva numero quattordici per Perugia che raggiunge l’obiettivo della Final Four ed ora si prepara al prossimo durissimo match di domenica in casa della Allianz Milano.

IL MATCH - Formazione tipo per Heynen. Subito Podrascanin, due ace di Leon ed ancora Leon (4-0). Due muri in fila di Lanza e sempre Podrascanin (6-0). Ace anche per Hernandez (7-2). Diagonale vincente di Lanza (9-3). Ace di Atanasijevic (11-3) ed ace di Lanza (13-4). Bomba di Leon da posto quattro, poi terzo ace del numero nove bianconero (17-7). Nuovo ace anche per Hernandez (17-9). Primo tempo vincente di Russo (20-11). Hernandez vincente due volte in contrattacco (21-15). Doppietta Atanasijevic-Leon (23-15). Chiude l’ennesimo ace di Leon (25-16).

Parte molto meglio Padova nel secondo parziale, sfruttando qualche errore di Perugia (2-5). Atanasijevic accorcia (4-5). Ace di Lanza e parità (6-6). Ace di Russo, poi muro di Podrascanin e poi altro ace di Russo (10-7). Muro di Polo, ace di Ishikawa e subito parità (10-10). Un paio di errori in attacco di Leon lanciano la Kioene (11-13). L’ace di Leon a 130 km/h pareggia (13-13). Altri due per i Block Devils, favoriti da altri due bolidi dai nove metri di Leon (15-13). Ace anche per Podrascanin (17-14). Padova rientra ancora con un incisivo Ishikawa (20-19). Ace di Travica a parità (20-20). Ancora Ishikawa rovescia tutto (20-21). Dentro Plotnytskyi per Leon. Atanasijevic fa girare Perugia (21-21). Proprio Plotnytskyi rimette avanti i suoi (23-22). Pallonetto vincente di Atanasijevic, set point Perugia (24-23). Torna Leon al servizio. Randazzo manda il set ai vantaggi (24-24). Sull’asta il contrattacco di Randazzo (25-24). Sulla riga l’attacco di Hernandez (25-25). Maniout di Atanasijevic (26-25). Mette l’ace Atanasijevic e Perugia raddoppia (27-25).

Il bomber di Perugia Atanasijevic trascina i suoi in avvio di terza frazione (5-0). Doppietta di Russo, attacco e muro (7-1). Ace di Hernandez (7-3). Padova si avvicina con il suo opposto cubano protagonista (9-6). Torna Plotnytskyi. A terra il primo tempo di Podrascanin (12-8). Russo non è da meno (14-9). Infila anche l’ace Russo (18-11). Muro di Volpato (18-13) e poi muro anche per Atanasijevic (20-13). Bella diagonale di Plotnytskyi (21-14). Atanasijevic esplode la diagonale che manda Perugia al match point (24-16). Lanza spedisce i Blokc Devils a Bologna! (25-17).

I COMMENTI - Aleksandar Atanasijevic (Sir Safety Conad Perugia): “Era una partita importantissima, da dentro o fuori. Quando ci entra la battuta come stasera è difficile giocare contro di noi. La mia prova? Nella nostra squadra ogni volta qualcuno risolve le cose, stasera mi è andata bene, ma pensiamo già alla prossima gara”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dragan Travica (Kioene Padova): “Perugia ha messo in campo una prestazione meravigliosa in un palazzetto fantastico. La lunga sosta ha forse pesato, ma loro ci hanno aggredito al servizio e siamo stati in difficoltà nell’entrare nello scambio, cosa dove solitamente siamo molto bravi. Peccato, ma questa partita ci è stata comunque utile e da domenica iniziamo il nostro percorso in campionato”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Aste giudiziarie, l'occasione per "rifarsi" l'auto: dall'audi Q2 praticamente nuova alla Mercedes a 50 euro

  • Perugia, incendio alla Biondi recuperi: vigili del fuoco in azione, nube nera in cielo

  • Covid19, parte l'indagine sierologica a Perugia: Istat seleziona cittadini, occhio al numero telefonico

  • Scontro tra auto a Umbertide: morte due persone, un'altra è rimasta ferita

  • Si schianta con la moto in superstrada e il mezzo prende fuoco, ferito motociclista

  • Coronavirus in Umbria, il bollettino del 30 giugno: un nuovo positivo, aumentano i ricoverati

Torna su
PerugiaToday è in caricamento