Harakiri della Sir Perugia in casa: la Lube espugna il PalaEvangelisti con un secco 3 a 0

Prestazione sottotono dei Block Devils che non sfruttano cinque set point nel primo parziale e poi cedono al miglior gioco di Treia. Attacco in difficoltà per Perugia, nei marchigiani Monopoli gestisce bene il gioco offensivo con Stankovic e Podrascanin eccellenti

Cade in casa, di fronte ai quattromila del PalaEvangelisti, la Sir Safety Credito Cooperativo Umbro Perugia. Lo fa al cospetto della Lube Treia che esce con pieno merito vittoriosa dall’impianto di Pian di Massiano, dimostrandosi più compatta e concreta con il regista Monopoli, in campo per l’infortunato Baranowicz, bravissimo nella gestione offensiva dei suoi e con la coppia centrale serba Stankovic-Podrascanin di assoluto livello internazionale.

Steccano invece i Block Devils che gettano alle ortiche il primo set, con sfruttando cinque set point (quattro consecutivi dal 24-20), e poi calano di intensità e grinta con l’attacco che fatica enormemente (eloquente il 38% finale) e con l’inerzia del match che rimane sempre saldamente nella mani dell’avversario.

Avranno pesato forse nella gambe ed ancor più nelle teste dei ragazzi le fatiche della Champions, ma la Sir vista stasera è lontana parente di quella frizzante e determinata ammirata nell’ultimo periodo con Grbic che ha provato senza esito a cambiare le pedine in campo. Ma la squadra è stata spesso poco reattiva e soprattutto poco lucida nelle scelte di gioco, non riuscendo mai, specialmente nel secondo e terzo parziale, a trovare i giusti riferimenti per contrastare il gioco della Lube.

In una prova generale sottotono, da salvare un buon Buti a muro (5 i punti nel fondamentale), capitan Vujevic che si è prodigato con qualità in ricezione (81% la positiva) ed Atanasijevic, un po’ discontinuo, ma capace di alcune belle giocate sotto rete.
Troppo poco per avere ragione di una squadra forte ed ordinata come Treia con Perugia che resta così quinta in classifica, sempre a due lunghezze ed una partita in meno, da Verona caduta anche lei in questa giornata a Ravenna.

Ora per Grbic ed il suo staff la possibilità di poter finalmente lavorare con continuità durante la settimana per recuperare energie e convinzione in vista del rush finale di regular season. Il prossimo turno vede per la Sir la trasferta di Monza (con Verona che osserva il turno di riposo). Per i bianconeri fondamentale tornare a casa con la posta in palio.  
 
LA CRONACA
 

Grbic opta per Barone al centro con Buti e Vujevic-Fromm coppia di schiacciatori. Giuliani, dopo l’infortunio a Baranowicz, lancia titolare l’esperto Monopoli con Fei opposto e Kovar-Kurek coppia di martelli. Si parte in un PalaEvangelisti stracolmo. Subito doppietta Lube con Podrascanin e Kuerk (0-2). Ancora Podrascanin, stavolta a muro (1-4). L’ace di Fromm, con l’aiuto del nastro, accorcia (4-5). Distanze immutate dopo il pallonetto a terra di Vujevic (6-7). Il muro di Atanasijevic su Kurek impatta (7-7). Vantaggio Sir con il contrattacco di Atanasijevic (9-8) e controsorpasso Lube con Kurek (9-10). Di nuovo naso avanti per Perugia con il muro di Buti ed il fallo di Monopoli (15-13). 

È sempre Kurek dall’altra parte a fare legna in attacco e pareggia nuovamente i conti (17-17). Break bianconero firmato Atanasijevic con proteste Lube (20-18). Altri due per i Block Devils con l’ace di Buti ed il contrattacco di Fromm (22-18). Accorcia subito Treia con Podrascanin ed il neo entrato Parodi (22-20). Kurek tira in rete il servizio, non così Atanasijevic che realizza l’ace del 24-20. Non è finita perché Podrascanin va a segno due volte dai nove metri e poi in contrattacco dalla seconda linea portando tutto ai vantaggi (24-24). In terra Atanasijevic (25-24). Impatta Stankovic (25-25). Ace di Fei, stavolta il set point è per Treia (25-26). Chiude il neo entrato Sabbi (25-27). 
 
Si riparte con Beretta in campo per Barone, di là confermato Parodi per Kovar. L’attacco a segno di Monopoli provoca il primo break (3-5). L’ace di Stankovic porta gli ospiti a +3 (5-8). Bel gesto di sportività di Fei che si accusa di una invasione cambiando la decisione arbitrale (7-9). Si rianima la Sir con Atanasijevic ed il muro di Beretta (9-9). Out Kurek, è sorpasso Perugia (10-9). È avanti la Lube al timeout tecnico dopo il fallo fischiato a Beretta (11-12). Break firmato Fei (12-14). L’invasione di Atanasijevic e l’attacco del neo entrato Sabbi fanno scappare ancora gli ospiti (13-17). Accorcia la Sir con il maniout di Vujevic e l’attacco di Atanasijevic (16-17). Viene dato out l’attacco di Atanasijevic, di nuovo +3 Treia (17-20). I Block Devils non mollano e si riportano sotto con Fromm e Beretta (20-21), ma Stankovic è implacabile a muro e ferma prima Fromm (sostituito da Sunder) poi Beretta (20-24). Chiude l’errore al servizio di Sunder (21-25).

Equilibrio in avvio di terza frazione con Paolucci in campo per De Cecco (3-3). Strappo Lube con Sabbi e Stankovic (3-6). Torna Barone per Beretta. Ace di Sabbi (4-8), Grbic deve fermare subito il gioco. L’ace di Paolucci, con la collaborazione del nastro, porta Perugia a -2 (7-9). Si porta a contatto la Sir con il muro di Atanasijevic su Sabbi (10-11) che però va a segno nell’azione successiva e manda tutti al timeout tecnico con la Lube avanti (10-12). Si torna in parità con il muro di Barone (13-13). Nuovo break ospite (13-15) e magia di Vujevic in contrattacco per il pareggio (15-15). Permane l’equilibrio dopo l’attacco a terra di Atanasijevic (18-18). +3 Treia con Sabbi a muro su Fromm e Atanasijevic fuori (18-21). È il break decisivo con Treia che chiude 22-25 e porta a casa tre punti importantissimi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

IL TABELLINO
 
SIR SAFETY CREDITO COOPERATIVO UMBRO PERUGIA-CUCINE LUBE BANCA MARCHE TREIA 0-3
Parziali: 25-27, 21-25, 22-25
Durata Parziali: 31, 30, 27. Tot.: 1h 28’
SIR SAFETY CREDITO COOPERATIVO UMBRO PERUGIA: De Cecco 1, Atanasijevic 17, Barone 2, Buti 7, Fromm 9, Vujevic 8, Giovi (libero), Sunder, Tzioumakas, Beretta 1, Paolucci 2. N. E.: Maruotti, Fanuli (libero). All. Grbic, vice all. Fontana.
CUCINE LUBE BANCA MARCHE TREIA: Monopoli 1, Fei 4, Stankovic 10, Podrascanin 10, Kovar 3, Kurek 9, Henno (libero), Paparoni (libero), Parodi 5, Bonacic, Sabbi 8. N.E.: Sitti, Shumov. All. Giuliani, vice all. Cadeddu.
Arbitri: Roberto Boris - Omero Satanassi
LE CIFRE – PERUGIA: 19 b.s., 4 ace, 66% ric. pos., 51% ric. prf., 38% att., 10 muri. TREIA: 14 b.s., 5 ace, 43% ric. pos., 20% ric. prf., 51% att., 9 muri.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pescara-Perugia 2-1, al posto di Oddo parla Goretti che accusa: "Sottil antisportivo"

  • Serie B, Perugia-Pescara 4-5 ai rigori: l'incubo si avvera, il Grifo torna in C

  • Coronavirus in Umbria, il bollettino dell'8 agosto: dieci nuovi positivi

  • Questo matrimonio non si deve fare, intervengono i Carabinieri e sventano le nozze combinate

  • Coronavirus in Umbria, quattro bambini positivi: "Tutti asintomatici e in isolamento"

  • Coronavirus in Umbria, il bollettino del 13 agosto: sette nuovi positivi e un nuovo ricoverato in ospedale

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PerugiaToday è in caricamento