menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Serie B Perugia-Chievo 2-1, le pagelle: Fernandes e Falzerano trascinatori, Gyomber-Angella coppia di lusso

Al Curi ottima prova dei grifoni di Oddo, che soffrono nel primo tempo andando sotto per un'indecisione del portiere Vicario ma escono poi fuori alla distanza e conquistano tre punti pesantissimi all'esordio in campionato

VICARIO 5,5 Come nell'amichevole con la Roma altra indecisione in uscita per il portiere arrivato dal Cagliari, che rischia grosso anche al 33' quando travolge in presa area Meggiorini senza bloccare il pallone che per poco Pucciarelli non spedisce in rete. Bene invece tra i pali, quando è chiamato a intervenire su due conclusioni di Meggiorini

ROSI 6,5 Gara da capitano per l'ex romanista, puntuale e deciso. Contro i quotati clivensi c'è più da difendere che da attaccare, ma lui non si fa mai sorprendere e si trova sempre al posto giusto nel momento giusto.

GYOMBER 7 Il leader di una difesa che ora ha un Angella in più. Con l'ex Udinese forma una coppia di lusso per la categoria e lo slovacco anche stasera dimostra tutto il suo lavoro, chiudendo ogni buco e facendo a 'sportellate' con Stepinski e Meggiorini.

ANGELLA 6,5 Positivo esordio in biancorosso per l'ex Udinese, schierato subito titolare da Oddo che lui ripaga con un'ottima prova. Soffre un po' nel primo tempo ma esce fuori alla grande con il passare dei minuti, spadroneggia sulle palle alte e sui calci piazzati avversari, salvando insieme a Di Chiara un gol nel finale.

DI CHIARA 6,5 Come Rosi è costretto a limitare le sortite offensive e mette la gamba quando serve (rimedia un giallo proprio come il capitano). Tecnica e prestanza fisica ma anche un intervento decisivo nel finale, quando insieme ad Angella mura Djordjevic a due passi da Vicario

FALZERANO 6,5 Il pressing furioso del Chievo lo mette in difficoltà nel primo tempo, ma nella ripresa sfiora il gol ed è lui a trascinare sulla destra il Grifo con i suoi recuperi e i suoi strappi. 

CARRARO 6,5 Resta in trincea nella prima parte di match, quando gli alti ritmi imposti dal Chievo mettono in difficoltà il centrocampo 'leggero' dei biancorossi, nella ripresa poi ha più libertà di azione e si fa sentire anche in fase di copertura

DRAGOMIR 6,5 In crescita dal punto di vista atletico rispetto alle sue prime uscite, va ancora a sprazzi ma quando si accende fa male agli avversari, come al 25' della ripresa quando entra in percussione nell'area clivense e viene steso da Leverbe regalando così a Iemmello il rigore della vittoria

FERNANDES 6,5 Scatti, dribbling, sterzate e un sinistro in grado di fare magie. Non solo tecnica però, perché il giovane spagnolo arrivato dal City ci mette anche 'garra' e determinazione, partendo defilato per poi prendersi il centro del campo nel ruolo di trequartista. (dal 30'st BUONAIUTO sv)

MELCHIORRI 6,5 A due giorni dallo spaventoso incidente che lo ha fortunatamente visto uscire illeso dalla sua auto ribaltata, Oddo lo lancia tra i titolari e l'attaccante marchigiano lo ripaga con una prestazione generosa, al servizio della squadra e del centravanti Iemmello. Corre e svaria su tutto il fronte d'attacco, nella ripresa esce tra gli applausi (dal 19'st CAPONE 6 Sfiora subito il gol di tacco e con la sua freschezza è prezioso nelle ripartenze concesse nel finale dal Chievo a caccia del pari)

IEMMELLO 7 Primo tempo difficile, quando la squadra che non riesce a dargli rifornimenti. Prima del riposo è però lui a conquistarsi il rigore calciando sul braccio di Leverbe e a trasformarlo poi con freddezza. La stessa freddezza con cui concede il bis nella ripresa sempre dal dischetto. E non importa se su un paio di conclusioni dal limite poteva fare meglio: la sua doppietta mette subito le ali al Grifo (dal 39'st BIANCHIMANO sv)

ALL. ODDO 6,5 Fa debuttare subito Angella e ridisegna il 4-3-2-1 inserendo dal primo minuto Melchiorri, chiamato a svariare su tutto il fronte d'attacco per fare da raccordo tra il trequartista Fernandes e il bomber Iemmello. Nel primo tempo il suo Grifo soffre ma non perde la bussola e non smette mai di lottare, nella ripresa poi il Chievo cala e i suoi sono bravi a chiudere gli avversari nella propria metà campo prendendosi così tre punti pesantissimi all'esordio in campionato. Terzo successo di fila dopo quelli in Coppa Italia contro Triestina e Brescia: adesso rotta su Livorno in attesa degli ultimi colpi di calciomercato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento