menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Serie B, Nesta sprona il Perugia: "Il Cosenza è alla nostra portata"

Il Grifo arriva alla trasferta calabrese dopo due brutte sconfitte consecutive ed è tempo di rialzare la testa. Nesta:"Siamo in ritardo dal punto di vista dell'amalgama di gruppo e per questo abbiamo ancora molto da lavorare"

Periodo non positivo per il Grifo che arriva da due brutte sconfitte consecutive. Prima quella di Palermo di sabato e poi di  martedì sera con il Carpi che con grande maestria si è portato via dal Curi l'intera posta in aplio. La formazione biancorossa non è apparsa nella sua forma migliore e di questo è consapevole anche il tecnico Nesta che si appresta a scendere in Calabria per la trasferta di domenica contro il Cosenza. "Indubbiamente veniamo da due brutte sconfitte e quella di martedì è ancora più cocente perchè sono convinto che potevamo vincerla e farla nostra" ha commentato "Invece ha vinto il Carpi che con vero mestiere ha conquistato la vittoria. Sotto questo profilo abbiamo da fare enormi passi in avanti. Ci manca l'amalgama di gruppo, cosa per la qual stiamo lavorando molto, e queste due sventole ci hanno fatto capire che siamo indietro". 

Formazione. L'obiettivo del Perugia è però adesso quello di fare punti. A partire da domenica a Cosenza. "Non stravolgeremo nulla. Il nostro obiettivo è creare un modo di giocare e da li costruire la squadra. Faremo solo qualche cambio per chi è affaticato ed ha giocato le due partite" ha commentato il tecnico "Potrà tprnare Felicioli anche dal pimo minuto e questa è una bella notizia. Verre? Ha bisogno di giocare e può fare benissimo il ruolo di regista".

Serenita'. La squadra ha bisogno di lavorare e per farlo ha bisogno di un ambiente che non crei ulteriori ansie. Per questa ragione Nesta chiede ai tifosi di stare vicino alla squadra. "Chiedo ai nostri sostenitori di tenere conto di tutte le situazione dei giocatori, c'è chi è arrivato, chi senza preparazione, chi ne ha fatta un po' con noi e un po' da solo, e poi valutare quello che fare. Creare un ambinete sereno sarebbe il massimo per poter lavorare al meglio". 

Società. Goretti e Santopadre sono vicini alla squadra. Ed il numero uno perugino lo ha dimostrato con il suo messaggio. "Con il presidente abbiamo chiacchierato in modo tranquillo e propositivo" ha proseguito Nesta "Il suo messaggio è stato chiar, siamo all'"anno zero" e per crescere ci vuole tempo. Non si può ottnere tutto e subito. Con questo non cerchiamo alibi. Sappiamo che abbiamo sbagliato e possiamo fare meglio". 

Cosenza. Adesso però ci sarà da rimboccarsi le amniche per la gara di domenica contro la formazione calabrese. "Il Cosenza ha cambiato qualche giocatore ed ha da lungo tempo lo stesso allenatore in panchina. E'alla nostra portata e starà solo a noi provarci fino in fondo" ha concluso il tecnico. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, Assisi in lutto: è morto Mauro Venarucci

Attualità

Coronavirus in Umbria, vaccini anche in farmacia: c'è l'accordo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento