menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Perugia, ecco Alessandro Nesta: "Un mese per dare tutto e vincere, voglio la serie A"

Il presidente Santopadre presenta il nuovo tecnico: "Spero possa portarci entusiasmo per raggiungere il nostro sogno perché noi ci crediamo ancora. Un grazie a Breda spero capisca il mio gesto".

Ad una giornata dalla fine del campionato e con i play-off da giocare il Perugia ha sparigliato tutte le carte ed ha investito su un  nuovo tecnico, Alessandro Nesta che ha presentato lo stesso numero biancorosso Massimiliamo Santopadre. "Diamo il benvenuto al nuovo tecnico sperando che ci porti carattere ed entusiamo. So che può sembrare il contrario ma il mio gesto è per capire a tutti che questa società crede tantissimo alla serie A e siamo pronti a conquistarla" ha detto "Ci tengo a ringraziare Breda per quello che ha fatto perchè lo stimo molto. Mi ha fatto pensare molto il derby perchè ho visto una squadra alla sbando e giocatori impauriti. In quel momento non me la lo sono sentita di esonerarlo ma poi la situazione è peggiorata ed ho preso questa decisione. Nesta lo avevamo già sentito prima dell'ingaggio di Breda ma non se ne fece nulla. Casualmente era allo stadio sabato e mi si è accesa la lampadina per giocarci al massimo le nostre carte". 

Nesta. Un mese di tempo per dare il massimo al Perugia. "Con il presidente mi sono sentito qualche mese fa ma avevo un altro impegno con un altro impegno. Sabato sono venuto a salutare il mio secondo Rubinacci che abita a Passignano e siamo venuti allo stadio, anche per salutare Goretti che conosco da piccolo" ha esordito il nuovo tecnico perugino "Poi ho visto il campo, quelli da allenamento, i spogliatoi e tutto mi è piaciuto. E mi è scoppiata la voglia di provarci. Sono tornato indietro ed ho firmato. Per me è una grande occasione e voglio giocarmela". 

Squadra. Gioco latitante e personalità che è mancata nelle ultime settimane. Cosa farà il tecnico per rimettere in piedi il Grifo per i giorni più caldi della stagione? "Dobbiamo pensare ad Empoli e vincere la partita" ha commentato "Una vittoria ci servirà per crearci entusiasmo e darci una convinzione importante per affrontare al meglio i play-off. Noi abbiamo giocatori che sono abituati a tutto e devono dare tutto. Spero che i tifosi si lascino indietro tutti i malumori e ci diano una grande spinta perchè sono il nostro motore. Tutti insieme possiamo provare ad andare in serie A". 

Esperienza. Nesta arriva da un'avventura americana con il Miami Fc. Com'è il calcio oltreocenano? "Qui ci sono altre pressioni ed una mentalità diversa ma vogliono vincere in tutto il mondo. Qui c'è da lavorare in modo diverso ma lo faremo. Studieremo qualche modulo che non stravolga il lavoro fatto finora ma che faccia essere pronti in diverse situazioni". 

Giocatori. Conosceva già la rosa biancorossa? "Con Diamanti ci ho giocato contro e su di lui conto molto. Con gli altri ho parlato e mi sono visto tutte le partite e poi ho il mio secondo che ha visto tutte le gare e con il quale mi sono sempre rapportato sul Perugia. Leader? Ci sono grandi uomini che hanno fatto calcio da anni e sopratutto ho visto gente molto responsabile per far andare bene lo spogliatoio. Dobbiamo fare i play-off e vincerli. Perchè farli e non vincerli significa essere normale e a me non piace essere normale. I nostri attaccanti? Sono fortissimi, i migliori della serie B". 

Tifosi. Il pubblico ha sempre sostenuto il Perugia nonostante qualche muguno. Come riempire lo stadio? "Bisogna solo vincere cominciando da Empoli per riportare entusiamo nella squadra e nei nostri tifosi. Tutti andranno a duemila e non si fermerà nessuno" ha concluso. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento