menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Serie B - Le pagelle? Quando non serve dare voti

Dopo la pesantissima debacle contro lo Spezia i voti ai grifoni non valgono nulla. La squadra semplicemente non ha giocato, non ha avuto carattere ne' tanto meno anima. Adesso servono soluzioni rapide. Martedì ultima spiaggia per Giunti?

Contro lo Spezia per il Perugia avrebb dovuto esserci la svolta. Quella vera per rimettere in piedi la squadra dopo tre sconfitte consecutive brucianti  e dolorose. Invece è arrivata la quarta debacle con la squadra di mister Gallo che prende ben 4 reti dimostrando, tra l'altro, di non avere carattere per cercare di rimettere in piedi la questione. Non è servito il faccia a faccia con presidente e tifosi, non è servito il mini ritiro di questi giorni. Non è servito niente per smuovere la squadra dall'apatia in cui versa pesantemente. 

Stesso copione delle ultime gare anche stavolta. Il Perugia prende gol assurdi complice una difesa colabrodo. La retroguardia del Perugia è, infatti, slegata e incapace di fare muro. Una disattenzione colossale, ad inizio gara, regala a Masi la gioia del gol ed apre la via alla goleda spezzina complice anche un Rosati non ancora in forma. Volta e Monaco non si intendono e Zanon e Pajac pur mettendo qualche bel pallone non trovano mai soluzioni adeguate per servire i compagni. 

A centrocampo Colombatto e company sono l'ombra di se stessi. Come tutti del resto. Per non parlare dell'attacco dove uno spaesato Han fa coppia con Cerri che sbaglia l'impossibile. Davvero c'è poco da commentare la prestazione. Ci sarebbe da chiedersi il perchè di questo cambiamento così radicale di una squadra che aveva fatto parlare di se. 

I giocatori sono disattenti, non corrono, ci mettono meno gamba e nessuna ombra di personalità. Qualcosa si è inevitabilemento rotto. Forse anche il rapporto con lo stesso tecnico. E'finita l'armonia e l'unità di gruppo e adesso rimetterci una pezza non sarà semplice. Per niente. Anche perchè il campionato non lascia respiro. Martedì al Curi arriva un Cesena più che disperato e Giunti dovrà giocarsi tutte le sue carte. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento