Giovedì, 13 Maggio 2021
Sport

Serie B. Aspettando Perugia-Avellino. Mister Breda: "Decise le gerarchie in porta. Spetta a noi conquistare i tifosi"

Alla vigilia della gara contro l'Avellino il tecnico perugino ha fatto il punto della situazione: "Il gruppo deve ragionare da squadra senza perdere l'equilibrio in nessuna fase della gara"

Dopo più di una settimana è tempo per il Perugia di pensare al posticipo che si giocherà lunedi sera allo stadio Curi contro l'Avellino. Una gara che dovrà confermare quello che di buono si è visto in campo contro la Cremonese. Il Grifo, infatti, è sembrato tornare sulla terra dimenticando le orribili figure fatte nelle ultime settimane. Si è visto un gruppo importante capace di giocare con intelligenza ed ordine. "Abbiamo vissuto una buona settimana. La squadra ha lavorato molto bene e si è dimostrata molto attenta" ha esordito mister Breda alla vigilia "E'chiaro che non conta solo questo perchè ho parlato con i ragazzi ed ho spiegato che alcuni punti per noi sono e saranno fondamentali. Dobbiamo restare uniti, ragionare da gruppo e restare sempre in partita senza pesanre che tutto sia perduto o che abbiamo la vittoria in tasca". 

Formazione. Il tecnico dunque ha lavorato molto sull'atteggiamento da tenere in campo ma anche , ed ovviamente, sulla formazione titolare da mnadre in campo. Per la sfida contro l'Avellino torneranno anche tutti gli sqaulificati con un 11 da poter scegliere tra tanti giocatori. "Il Perugia ha una rosa molto ampia ma anche molto equilibrata. Ci sono tanti giocatori validi per lo stesso ruolo ed al momento non c'è nessuna gerarchia" ha commentato "Devo valutare molto bene e fare delle scelte opportune per questa partita ma voglio che di settimana in settimana i ragazzi sappiano mettermi in diffcoltà. Voglio una squadra di personalità e che non si nasconda dietro scusanti inutili". 

Titolari. Breda questi giorni ha studiato la squadra ed ha cercato un modulo giusto per far giocare la squadra. "Abbiamo lavorato molto bene e cercato di capire alcuni meccanismi. Scelte? Ne devo fare ancora alcune e vedremo nella rifinitura di lunedì. In porta torna Rosati perchè credo che le gerarchie in una squadra siano molto importanti". 

Segnali importanti. Facendo un piccolo rewind e tornando a Cremona si sono subito notati segnali importanti. Si pèuò ripartire da quelli? "C'è stata una prestazione da squadra che ha saputo soffrire e che ha reagito da squadra e quello dobbiamo farlo sempre. Poi a quelle dobbiamo unire anche le nostre capacità tecniche mettendo molto equilibrio nella fase difensiva. Tutti sono molto disponibili e sono convinto che faremo bene. Poi saranno le partite che ci daranno le risposte che cerchiamo anche perchè sono un tecnico subentrante ed ho credibilità agli occhi dei ragazzi per ripartire da zero e ricostruire la nostra identità". 

Equilibrio. Nelle parole del tecnico riecheggia sempre la parola equilibrio che sembra essere la filosofia del tecnico. "Credo che l'equilibrio sia la cosa più importante. Il calcio si basa su due fassi: possesso e non possesso palla. Con la palla siamp fortissimi mentre dobbiamo mettere più attenzione nella fase difensiva diventando più forti dietro. Se non capiamo che in alcuni casi bisogna difendere in 11 soffriremo molto". 

Curi. Domani sera per il tecnico ci sarà l'esordio nello stadio perugino e per la sqaudra il ritorno dopo le ultime figuracce. " Contro l'Avellino sarà una gara molto importante sia per me che per tutti i ragazzi. I tifosi saranno con noi ma starà a noi attirarli verso la squadra con le nostre prestazioni. Voglio conquistare la fiducia della gente attraverso quello che sapremo fare. Il grppo che ho trovato vuole migliorare  e ce la metteremo tutta". 

Avellino. Che squadra si aspetta Breda? "Una squadra tosta come tutte come quelle che affronteremo con un allenatore, come Novellinom che sa caricare a mille i propri giocatori ma anche noi abbiamo le nostre". ha conclsuo. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Serie B. Aspettando Perugia-Avellino. Mister Breda: "Decise le gerarchie in porta. Spetta a noi conquistare i tifosi"

PerugiaToday è in caricamento