Pisa-Perugia 1-0, le pagelle: il Grifo di Cosmi alla deriva, si salvano solo Vicario e Sgarbi

Non pagano la conferma del 4-3-3 e la seconda esclusione di Falzerano, col tecnico 'silenziato' dal club che non può spiegarne i motivi così come quelli del rilancio di Dragomir al posto di Greco e a scapito di Nicolussi. Male Rajkovic...

Le pagelle del Perugia dopo la sconfitta per 1-0 sul campo del Pisa nella 26ª giornata di B, la quarta consecutiva per il Grifo di Serse Cosmi che annaspa sempre più nelle sabbie mobili di una crisi che pare senza fine.

Pisa-Perugia 1-0: sprofondo biancorosso, il Grifo non c'è più

VICARIO 7 Attento e concentrato già nel primo tempo quando 'calamita' ogni pallone alto, se la cava alla grande con i piedi su un retropassaggio killer di Rajkovic e respinge in tuffo una conclusione acrobatica di Masucci. In avvio di ripresa è poi strepitoso nel doppio intervento ravvicinato ancora su Masucci e poi su Marin, ma è costretto ad arrendersi di fronte alla prodezza balistica di Vido

ROSI 5 Spesso in sovrapposizione a Mazzocchi nel primo tempo, quando però manca sempre al momento del cross, nella ripresa affonda nelle difficoltà insieme ai compagni senza riuscire a scuoterli né a guidarli come ci si aspetterebbe dal capitano

SGARBI 6 Ripescato di nuovo nell'emergenza nata dagli infortuni di Angella e Gyomber, come era già accaduto nel girone di andata il giovane centrale è forse l'unico a salvarsi in questa trasferta da incubo. Concentrato e determinato, mette una pezza dove può e nel primo tempo è lui l'unico a mettere i brividi al portiere di casa Gori con un colpo di tacco volante su azione da corner.

RAJKOVIC 5 Preso a gennaio per puntellare la retroguardia biancorossa e fare la differenza, sembra ancora lontano dalla migliore condizione (fisica e mentale). Folle nel primo tempo un suo retropassaggio per Vicario (che poi sbroglia la situazione con i piedi), in avvio di ripresa è da un suo errore in disimpegno che nasce la doppia occasione per il Pisa con Masucci e Marin fermati ancora dal portierone biancorosso.

DI CHIARA 5 Alla seconda di fila da titolare (ancora da terzino) dopo il suo rientro dall'infortunio, fatica nella fase difensiva anche perché lasciato spesso solo da Dragomir e Buonaiuto. La differenza potrebbe farla con il suo sinistro, ma né sui cross né sui calci da fermo riesce da incidere.

Santopadre fa 51 e si affida al gufo mentre i grifoni promettono sui social: "Usciremo dalla tempesta"

KOUAN 5,5 Anche lui alla seconda da titolare dopo il rientro dall'infortunio, non è ancora al top della condizione ma sembra l'unico a lottare, a metterci gamba e pressing e a cercare l'inserimento come al 24', quando però cincischia troppo su un assist involontario di Benedetti facendosi poi anticipare da Caracciolo. Bello poco prima del riposo il suo lancio di sinistro per Melchiorri (steso da Benedetti poi ammonito) e anche nella ripresa - pur in calo - continua a correre e a tamponare le falle della mediana biancorossa ma Cosmi lo sacrifica per passare al 4-2-4. (dal 21' st FALCINELLI 5 Il tempo che gli viene concesso non è molto ma appena entra trova subito un buono spunto, con dribbling e poi cross da dentro l'area respinto da Gucher. Un segnale di scossa ai compagni? No, solo un fuoco di paglia perché anche lui si perde nella confusione e nel traffico dell'area avversaria quando nel finale il Pisa resta in dieci).

CARRARO 5 Se contro l'Empoli aveva mostrato segnali di crescita, complice la presenza dell'esperto Greco al suo fianco, torna d'improvviso il regista statico e a volte poco reattivo che Cosmi aveva sostituito con Konate in attesa di sostituirlo durante il mercato di gennaio.

DRAGOMIR 5 Rilanciato da titolare dopo tanta panchina, il giovane rumeno delude ancora. Ci mette corsa ma poca lucidità, sostenendo poco Di Chiara nella fase difensiva e faticando a trovare la giusta posizione. Nella ripresa ricorre al lancio sistematico e sono pochi quelli che vanno a buon fine.

Mistero Falzerano, il jolly biancorosso escluso ancora dai convocati

MAZZOCCHI 5 Esaltato dal 3-5-2 adottato da Cosmi nella prima parte della sua gestione, con il nuovo modulo si è perso ma fa peggio di quanto visto con l'EMpoli, quando almeno aveva strappato la sufficienza. Nel primo tempo mai un affondo degno di nota, nidem nella ripresa che finisce calciando malamente a lato da buona posizione

MELCHIORRI 5 Poco assistito dai compagni, fa però poco per trovarsi nel vivo del gioco. Nella ripresa poi calcia in curva da buona posizione la palla del possibile pari

BUONAIUTO 5 Non pervenuto, a parte un lancio (nemmeno troppo preciso) nel primo tempo trasformato in un quasi assist involontario per Kouan dal difensore pisano Benedetti. Evanescente, non conferma la buona prova offerta con l'Empoli e Cosmi lo sostituisce in avvio di ripresa (dal 12' st CAPONE 5 Come il compagno impalpabile anche lui)

GRIFONERIE Crisi Perugia, come uscirne? Proteggere Iemmello e recuperare Falzerano

ALL. COSMI 5 Abbandonato quel 3-5-2 che poteva valorizzare Di Chiara come era accaduto a Mazzocchi, tiene 'misteriosamente' fuori ancora Falzerano che proprio con Mazzocchi a destra aveva rappresentato il punto di forza della squadra nelle prime gare della sua gestione. 'Silenziato' dal club, è stato per lui impossibile spiegarne i motivi così come quelli dell'esclusione di Greco (probabilmente non al meglio della forma) e del rilancio (senza troppo successo) di Dragomir, a scapito di un Nicolussi Caviglia messo nuovamente 'in naftalina'. Nella ripresa preferisce inserire prima Capone (addirittura escluso dai convocati nel match precedente contro l'Empoli) e solo nel finale Falcinelli per passare a un 4-2-4 della 'disperazione' (come faceva spesso Oddo nel girone di andata), sacrificando però Kouan che era stato forse uno dei pochi a salvarsi nel centrocampo del Grifo. Quarta sconfitta consecutiva e quinta gara di fila senza gol su azione (l'ultimo è stato quello di Melchiorri al Curi contro il Livorno), con il quinto ko in 7 gare da quando è tornato sulla panchina biancorossa (sesto in 8 match se si aggiunge quello di Napoli in Coppa Italia. Nel ritiro di Cascia avrà da riflettere molto anche lui... 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un borgo umbro tra i 20 paesi più belli d’Italia del 2020 scelti da Skyscanner

  • IMPORTANTE E' stato ritrovato a Perugia un Gatto del Bengala: si cerca il proprietario

  • "Aiutatemi", ragazzo trovato nella notte legato a un albero: indagano i carabinieri

  • INVIATO CITTADINO Alle sei del mattino due giovanissimi dormono davanti alla vetrina di un negozio: chiamata la Polizia

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 14 settembre: tutti i dati comune per comune

  • INVIATO CITTADINO Perugia, città (ab)usata senza ritegno… nell’indifferenza generale

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PerugiaToday è in caricamento