menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Calcioscommesse: Catania in Lega Pro, Teramo e Savona in D. Sorride il Gubbio

Il Gubbio esulta. In B non ci sarà neanche il Teramo. Gli abruzzesi sono stati condannati a tornare tra i dilettanti per aver aggiustato il risultato della partita contro il Savona


Novità importanti per i prossimi campionati di serie B e Lega Pro. E’ arrivata stamattina la sentenza del Tribunale Federale Nazionale della Figc che affossa il Catania e lo spedisce in Prima Divisione con 12 punti di penalizzazione e 150mila euro di multa da pagare. Gli etnei sono colpevoli di aver comprato 6 partite nella scorsa stagione (tra queste Ternana-Catania) con il fine di evitare la retrocessione. 

Una mazzata per la società del presidente Antonino Pulvirenti (per lui 5 anni di inibizione e 300mila euro di multa), una sentenza peggiorativa rispetto alla retrocessione e ai 5 punti di penalizzazione richiesti dal procuratore federale Palazzi. Insieme al patron del Catania – che si è salvato dalla radiazione per aver collaborato con gli inquirenti – sono stati condannati anche l’ex amministratore delegato Cosentino (4 anni di inibizione e 50mila euro di multa) e il procuratore Piero Di Luzio (5 anni di inibizione e ammenda di 150mila euro). 

Il Perugia non dovrà dunque affrontare i siciliani nel torneo che prenderà il via il prossimo 5 settembre. Ora si attende di conoscere il nome della squadra che verrà ripescata al posto dei catanesi, al momento la principale candidata sembra essere l’Ascoli. Savona e Teramo in D, il Gubbio esulta – In B non ci sarà neanche il Teramo. Gli abruzzesi sono stati condannati a tornare tra i dilettanti per aver aggiustato il risultato della partita contro il Savona, quella che aveva regalato una storica promozione trai cadetti ai diavoli biancorossi. 

Il principale colpevole della vicenda è proprio il presidente dei teramani, Luciano Campitelli, condannato per responsabilità diretta a 4 anni di inibizione e a pagare un’ammenda di 100mila euro. Al Teramo sono stati risparmiati i 20 punti di penalizzazione chiesti da Palazzi. Stesso discorso per il Savona, che dice addio al professionismo e torna in serie D. 

Di tutta questa vicenda gioiranno quasi certamente l’Entella, che prenderà il posto del Teramo in B, il Gubbio e il Forlì che vedono riaprirsi le porte della Lega Pro. Manca la sentenza definitiva – Quella del Tribunale Federale Nazionale della Figc è stata la sentenza di primo grado, ora per avere qualche certezza si dovrà attendere la fine di agosto, quando giungerà il verdetto definitivo. E’ comunque probabile che la decisione che verrà presa tra 10 giorni non si discosterà di molto rispetto a quella odierna, tenuto presente che per quella data saranno già stati resi noti i calendari di B e Lega Pro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Comune di Perugia cerca personale: i profili richiesti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento