Sport

Pro Vercelli - Perugia / Parla Camplone: "Servono goal e la giusta mentalità"

Il tecnico biancorosso ha risposto in streaming alle domande dei giornalisti, trovandosi già da due giorni con la squadra in terra piemontese. Il bollettino del Grifo in vista dell'incontro di domani

Conferenza stampa particolare per mister Camplone, in attesa di scendere in campo contro la Pro Vercelli, infatti, il tecnico biancorosso ha risposto in streaming alle domande dei giornalisti, trovandosi già da due giorni con la squadra in terra piemontese.“Mi aspetto un avversario che attaccherà dal primo minuto – così esordisce l’allenatore – e che proverà a metterci in difficoltà. La formazione del Perugia? Ho qualche dubbio, ma la squadra è quasi fatta”. 

Il Perugia manca l’appuntamento con la vittoria da tre giornate e Camplone coglie l’occasione per ricordare cosa serve ai Grifoni per ritrovare i tre punti: “La partita si vince rispettando innanzitutto l’avversario e poi tornando ad essere una squadra sbarazzina, come nei primi incontri. Dovremo sfruttare le occasioni che ci capiteranno. Dopo è normale, c’è la parte di sofferenza e sacrificio che inizia dagli attaccanti a scendere”.

Il Grifo in settimana ha recuperato delle pedine importanti: “A parte i soliti tre, gli altri sono tutti idonei. I tanti infortuni ci hanno penalizzato, ma è normale che il rientro di Taddei e Verre ci aiuterà, anche se mancano alcuni uomini. Dobbiamo e possiamo tornare ad essere la squadra di inizio campionato”.

Domani i biancorossi giocheranno su un terreno sintetico, certamente molto differente rispetto al manto erboso del “Curi”, ma il mister non cerca alibi per i suoi: “Non siamo abituati al sintetico, è molto morbido, ma chi è in grado di giocare a calcio lo sa fare in tutti i tipi di campo. Loro sono leggermente avvantaggiati, ma noi faremo la nostra partita”.

Il toto-attaccante è stato probabilmente l’argomento più discusso da stampa e tifosi durante la settimana, considerato che le punte sin qui titolari – Falcinelli e Rabusic – non mettono a segno un gol dalla terza di campionato, mentre Perea è riuscito a sbloccarsi contro il Lanciano. Camplone però preferisce non sbilanciarsi: “Non so chi partirà lì davanti. Perea ha fatto bene e sono contento per lui, ma ho un giorno ancora per decidere”. 

“Cosa vorrò vedere nuovamente dal Perugia rispetto alle ultime uscite? Gli inserimenti di Verre, o Fazzi o Nicco, in base a chi giocherà: perché il problema non è chi scenderà in campo, ma il tornare ad avere la giusta mentalità. I diffidati non mi preoccupano, i miei giocatori sono tutti dei professionisti e non farò il turn-over, anche perché non saprei con chi sostituirli. L’importante è non prendere delle ammonizioni per proteste e se dovessero capitare su un’azione di gioco, allora ci può stare. Con il rientro di Verre e Taddei mi aspetto di vedere il vecchio Perugia, molto più propositivo”.

Il mister riserva l’ultima risposta alle strutture della Pro Vercelli, che hanno ospitato i biancorossi in questi giorni di allenamento e preparazione in vista della sfida di domani: “Il centro sportivo ‘Novarello’ è spettacolare, davvero molto bello, immerso nel verde, si può lavorare con tranquillità e sicuramente torneremo qui se dovesse ricapitare di giocare da  queste parti”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pro Vercelli - Perugia / Parla Camplone: "Servono goal e la giusta mentalità"

PerugiaToday è in caricamento