menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Primavera Perugia, ultima giornata: i biancorossi perdono con l'Inter ma escono a testa alta

La squadra di Recchi cade 2-1 a Milano contro i nerazzurri di Vecchi, ma possono dirsi comunque soddisfatti di quanto fatto

Nell'ultima gara della stagione l'Inter di Vecchi non lascia nulla di intentato e vince 2-1 contro il Perugia di Recchi che è sceso in campo con concentrazione e determinazione, corto e propositivo come sempre. A beffare i giovani Grifoni una rete nella ripresa di Boris Rapaic, figlio di quel Milan che con le sue giocate ha fatto innamorare il pubblico del "Curi".

Il Perugia inizia senza timore e al 7’ ha subito una grande occasione con Mirval che si destreggia bene in area ma la sua conclusione di sinistro è debole, para a terra Di Gregorio. La prima occasione dell’Inter capita al 16’ e anche questo è un tiro, Kouame di destro impegna Santopadre che respinge in tuffo. Poi ancora Kouame sulla sinistra mette al centro, Santopadre è fuori causa ma Gualtieri libera. Alla mezz’ora è Jakovlevs a provarci su punizione, palla che sfiora di poco la traversa. Proprio nel momento migliore del Perugia passa in vantaggio l’Inter. Cross rasoterra dalla destra di Kouame, Rapaic a centro area non aggancia, arriva sul secondo palo Appiah che di piatto insacca sotto la traversa. La squadra di Recchi però è motivata e ben messa in campo così tre minuti dopo la catena di destra Patrignani-Pellegrini confeziona un’assist a centro area perMirval che facendo perno sul piede destro batte Di Gregorio sul primo palo.Sesto gol stagionale per l’attaccante della Guadalupe. Il primo tempo si chiude qui.

Nella ripresa il Perugia riparte sempre con il baricentro alto e la velocità di Mirval tiene in apprensione la difesa neroazzurra. Ma al 19’ lancio lungo dalla retrovie, Rapaic in velocità supera Bianchi e con un tocco di esterno destro batte Santopadre in uscita portando in vantaggio l’Inter. Poi le sostituzioni rallentano un po' il ritmo partita anche se l'Inter ha una grande occasione per chiudere la partita. Appiah sulla sinistra entra in area e di punta prova ad anticipare Santopadre che d'istinto respinge di piede, Bakayoko in tuffo di testa manda alto da due passi. Il Perugia però non demorde, scambio stretto al limite dell'area tra Di Nolfo e Castelletti con quest'ultimo che conclude di piatto destro, palla alta. Nel finale Di Nolfo e Mirval si ostacolano proprio mentre stanno per calciare a rete chiudendo di fatto la partita e la stagione del Perugia. Santopadre nel finale evita il 3-1 respingendo un colpo di testa di Popa.

"Abbiamo giocato una grande partita - commenta a fine gara Alessandro Santopadre - mettendo in difficoltà la vincitrice del girone. Questa gara testimonia la crescita che questo gruppo ha avuto da inizio anno e per questo voglio ringraziare la società e lo staff per il lavoro svolto". "Approccio giusto come ci aveva chiesto il mister - sottolinea Pietro Maria Pellegrini, uno dei migliori in campo - anche se poi il caldo ci ha tolto un po' di brillantezza. Una prestazione che ci gratifica e che, al di là del risultato, chiude in modo positivo questa stagione". Chiude il Responsabile tecnico del Settore Giovanile, Piero Lomabrdi, che quest'anno ha seguito da vicino la squadra Primavera. "Strepitosi - dichiara Lombardi - la più bella partita della stagione per atteggiamento e mentalità, una prestazione che certifica la crescita di questo bellissimo gruppo. Oggi dall'inizio erano schierati 3 giocatori classe '99. Il solo rammarico è non aver preso punti visto le occasioni create".

INTER-PERUGIA 2-1

INTER: Di Gregorio, Mattioli, Miangue, Tchaoule, Popa, Della Giovanna (23' st Sobacchi), Bakayoko, Kouame (20' st Correia), Rapaic, De Micheli (33' st Lombardoni), Appiah. A disp.: Radu, Equizi, Gyamfi, Gravillon, Antonini Lui, Delgado, Baldini, Pissardo. All. Vecchi

PERUGIA: Santopadre, Patrignani, Trequattrini, Ceccuzzi (29' st Varfaj), Gualtieri, Viola (15' pt Bianchi), Di Nolfo, Pellegrini (36' st Castelletti), Mirval, Jakovlevs, Salvucci. A disp.: Cucchiararo, Maestrelli, De Iuliis, Laurenti, Buzzi, Vicaroni. All. Valeriano Recchi

ARBITRO: Schirru di Nichelino (Cassara di Cuneo - Kamal di Torino)

RETI: 33' pt Appiah (I), 36' pt Mirval (P), 19' st Rapaic (I)

NOTE: ammoniti Popa, Pellegrini, Gualtieri

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Umbria, sanità in lutto: è morto il dottor Giulio Tazza

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento