menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Perugia-Trapani, le probabili formazioni in campo: confermato Amelia?

Altro dilemma in difesa: Comotto o Giacomazzi? Il capitano biancorosso ha disputato un'ottima partita nel turno infrasettimanale, ma l'uruguaiano può essere un'alternativa importante

Una vittoria da ritrovare per riprendere il cammino verso i play-off, contro un perugino, ex allenatore della squadra che ha sempre tifato, nello stadio che lo ha visto protagonista per 4 anni e nel quale torna da avversario per strappare degli importanti punti salvezza.

Tutto questo sarà Perugia-Trapani: Camplone contro Cosmi, passato e presente che si intrecciano in soli 90 (decisivi) minuti di gioco. Più che una partita di calcio sembra la trama di un film, ma resta il fatto che questa sfida vale molto, soprattutto per il Grifo, che non vince da 3 turni e dovrà dare il massimo fino all'ultimo per assicurarsi un posto tra le pretendenti agli spareggi promozione. 

Mister Camplone, a seguito dello 0-0 con il Latina, ha affermato di essere soddisfatto della prestazione dei propri ragazzi. A molti, però, sono sembrate parole di circostanza, utili per non demoralizzare un gruppo che è tornato a lottare per qualcosa di importante dopo gli innesti di gennaio e che comunque non perde da 8 partite. 

In questo momento è difficile trovare dei giocatori che spicchino per condizione fisica rispetto agli altri: l'unico che potremmo indicare è Faraoni, ma il terzino è stato squalificato dal giudice sportivo e non potrà scendere in campo. Stessa cosa per Nielsen, protagonista di un primo tempo folle contro i pontini culminato con l'espulsione. Al posto dell'ex Inter ci sarà Fazzi, poco utilizzato negli ultimi mesi e per questo più fresco rispetto ai compagni. La casella lasciata vuota dal danese, in assenza di Rizzo, spetterà probabilmente a Davide Lanzafame, uno dei pochi a meritare la sufficienza piena alla fine del match del "Francioni". Il resto del centrocampo sarà composto da Fossati (fondamentale che torni a giocare ad alti livelli), Verre e Crescenzi. 

Camplone dovrà anche decidere se confermare tra i pali Marco Amelia, rimasto inoperoso a Latina, o restituire il ruolo da titolare a Jan Koprivec. Altro dilemma in difesa: Comotto o Giacomazzi? Il capitano biancorosso ha disputato un'ottima partita nel turno infrasettimanale, ma l'uruguaiano può essere un'alternativa importante nel caso in cui la mediana siciliana non conceda a Fossati l'opportunità di ragionare. Più che probabili invece il rientro di Mantovani e la conferma di Goldaniga. 

Rimane per ultimo il rebus legato all'attacco, che non va in gol su azione dalla vittoria di Chiavari: da lì in avanti, infatti, le poche reti segnate sono arrivate o grazie agli altri reparti o da calcio piazzato. La coppia meglio assortita è sembrata essere quella composta da Fabinho e Ardemagni, e il fatto che martedì sera l'attaccante milanese sia rimasto a riposo, con il brasiliano entrato nella ripresa, lascia pensare che sarà proprio questa l'opzione preferita da Camplone per scardinare la retroguardia trapanese. Il che significherebbe solo panchina per Diego Falcinelli, lodato in settimana da Serse Cosmi: l'allenatore di Ponte San Giovanni conosce la punta del Grifo da molti anni, avendola vista crescere assieme al figlio Edoardo nelle giovanili della Pontevecchio ed auspica di non subire gol proprio da lui. 

Negli ultimi giorni il centro dell'attenzione si è dunque spostato verso l'allenatore perugino che, in varie interviste, ha ripercorso i suoi anni alla guida dei Grifoni. Tutto questo però rischia di far perdere all'ambiente perugino l'attenzione sul vero obiettivo odierno, battere il Trapani. Cosmi conosce il Perugia alla perfezione, ha svelato di essere stato costantemente in contatto con Camplone negli ultimi mesi e di stimarlo perché ha superato momenti difficilissimi continuando a fare il proprio lavoro. 

I siciliani vengono dal successo con il Lanciano, da molti accolto come manna dal cielo: ora i granata sono a più quattro dalla zona play-out e sono a caccia dei punti che consentirebbero loro di scacciare definitivamente il pericolo retrocessione. La lista degli assenti della formazione siciliana è chilometrica: non ci saranno Basso, Lombardi, Perticone, Terlizzi e Vidanov, tutti fuori per infortunio, ai quali si aggiunge Nadarevic causa squalifica. Cosmi dovrebbe proseguire con il 4-3-1-2: Falco a sostegno del duo Curiale-Abate, con la possibilità di spostare il trequartista sulla linea dei centrocampisti e trasformare il modulo in un classico 4-4-2. 

PROBABILI FORMAZIONI

PERUGIA (3-5-2): Koprivec (Amelia); Goldaniga, Giacomazzi (Comotto), Mantovani; Fazzi, 

Lanzafame, Fossati, Verre, Crescenzi; Ardemagni, Fabinho. All.: Andrea Camplone.

TRAPANI (4-3-1-2): Gomis; Lo Bue, Pagliarulo, Martinelli, Rizzato; Barillà, Ciaramitaro, Zampa; 

Falco; Abate, Curiale. All.: Serse Cosmi..

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Comune di Perugia cerca personale: i profili richiesti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento