menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Perugia-Livorno, il pressing di Camplone: "Non li dobbiamo fare giocare"

La buona notizia per Camplone è che il gruppo è quasi al completo: "Sono rientrati tutti tranne Vinicius e Taddei". I passaggi più importanti della conferenza del mister perugino

Chiusa la parentesi derby il Perugia è pronto a rigettarsi nella mischia e continuare la sua scalata verso la serie A. La buona notizia per Camplone è che il gruppo è quasi al completo: “Sono rientrati tutti tranne Vinicius e Taddei. Rizzo non è al massimo, ma si è allenato tutta la settimana ed è una pedina in più”.

L’allenatore sembra soddisfatto di quanto i biancorossi hanno mostrato in questi giorni di preparazione: “Ho visto una squadra brillante, carica, che ha superato il pareggio del derby. Sappiamo che andiamo ad incontrare una formazione forte, che fa il miglior possesso palla dopo di noi e quindi, se lasciata giocare, può metterci in difficoltà”. 

“Noi siamo consapevoli che abbiamo sei partite importanti – prosegue Camplone –. Vincendo con il Livorno potremmo staccarlo, ma ci sono tanti punti ancora, tutti vorrebbero andare direttamente in serie A. C’è un fatto però: non basta dirlo per ottenerla”. E già si pensa al tour de force che attende i Grifoni nei giorni a venire: “Bisogna rimescolare, abbiamo tre partite in una settimana e ci siamo già passati. In quei casi ne abbiamo steccato sempre una, ora non possiamo farlo. Abbiamo recuperato quasi tutti e questo ci permetterà di fare turnover”.

Questione attacco, reparto che è mancato nel derby: “Questa settimana ho provato veramente tutte le alternative, in modo da tenere le punte sulla corda, anche perché in questi incontri giocheranno tutti. Fabinho? Lui può fare sia l'attaccante sia l'esterno. Se tornerà a giocare davanti è perché penso che contro il Livorno sia più utile in quel ruolo. Nielsen l'ho provato regista perché non avevo Verre, impegnato in nazionale, e mi ha dato delle buone garanzie”.

L’allenatore mette a fuoco quella che sarà la sfida di domani: “Panucci vuole i tre punti, loro davanti sono forti e verranno a fare la partita. Stanno puntando molto sul possesso palla ed è importante, non sono una squadra da sottovalutare. Noi dovremo fare il nostro match senza fare calcoli, se poi arriverà la vittoria bene”. 

“Siamo squadre simili – prosegue il mister – molto tecniche e spero che non vengano troppo abbottonati, così come hanno fatto le ultime formazioni che abbiamo ospitato”. Ma il focus della conferenza rimane la coppia Falcinelli-Ardemagni, e Camplone risponde con schiettezza: “Gioia e dolori. Possono giocare insieme? Sinceramente non lo so, a volte si amalgamano bene, altre volte sono piatti e non possiamo permettercelo, abbiamo bisogno di vivacità. Metterli insieme dall’inizio… facciamo un po’ di fatica”. 

Nel finale di conferenza stampa il pescarese prova a spiegare la propria filosofia di gioco e i cambiamenti che intende apportare: “Se giochiamo con un 3-5-2 con degli esterni molto larghi, molte volte ce li chiudono e serve un’altra soluzione. E la soluzione può essere una punta che si tira fuori e fa giocare la squadra. Questo non sto accadendo e sto cercando di valutare altri giocatori, con altre caratteristiche, come possono essere Fabinho, Parigini o Lanzafame. Poi chi gioca non importa, conta solo vincere”.

La chiusura è dedicata agli obiettivi, tra un passato che molti hanno già dimenticato e un futuro ancora da conquistare: “Siamo obbligati a vincerle tutte, con la speranza che qualcuno toppi per recuperare punti. Ci abbiamo provato anche a Terni, ma purtroppo i derby sono delle sfide particolari e sicuramente non è stata una bella partita. Ora abbiamo il Livorno e non sarà facile: sento dire che abbiamo un calendario facile, ma non è così. Noi puntiamo al massimo, consapevoli di quello che è stato fatto e di quello che ci chiedevano i tifosi in estate, cioè tenere la categoria. Questo è stato raggiunto, abbiamo alzato l’asticella ed è giusto lottare, ma non perdiamo di vista quale era l’obiettivo a inizio stagione”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Comune di Perugia cerca personale: i profili richiesti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento