menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Perugia-Cittadella 3 a 1/ Le pagelle del Grifo: Camplone va, Falcinelli un grande bomber

Provedel: Bravo nel parare il rigore a Coralli (terzo tiro dal dischetto neutralizzato in stagione), sfortunato perché il pallone rimane lì e l'attaccante del Cittadella può comodamente ribadire in porta. In tutte le altre occasioni sempre concentrato e presente. Voto: 6,5

Comotto: Dalla sua parte arrivano pochi pericoli, ma alla fine il capitano del Perugia va a prendersi un'ammonizione che gli farà saltare la trasferta di Bologna al rientro dalle vacanze. Voto: 6

Goldaniga: Attento per buona parte dell'incontro, si fa sorprendere da Gerardi in occasione del fallo da rigore che ha consentito agli ospiti di rientrare momentaneamente in partita. Voto: 6

Giacomazzi: Stesso discorso che per Goldaniga. Molto bravo nel primo tempo ad anticipare Coralli, il quale avrebbe potuto facilmente schiacciare in rete il gol del vantaggio, meno nella ripresa quando commette fallo su Gerardi e regala agli ospiti la possibilità di dimezzare lo svantaggio. Voto: 6

Crescenzi: Camplone non può proprio rinunciare a lui e l'ex terzino del Novara lo ripaga con un'altra grande prestazione, prima sulla sinistra e poi, quando c'è stata necessità, sulla fascia opposta. Voto: 6,5

Fazzi: La sua partita dura solo 23 minuti. Voto: s.v. (dal 23'pt Verre: l'allenatore lo lascia in panchina ma l'infortunio di Fazzi lo costringe a entrare a metà del primo tempo: sbaglia alcuni passaggi, ma dimostra coraggio cercando più volte il tiro da fuori. Alla fine la sua buona volontà viene premiata con la rete del 3-1. Voto: 6,5) 

Fossati: Partita magistrale del centrocampista scuola Milan. Detta i ritmi della partita, si sacrifica in fase difensiva, si muove bene senza palla e dimostra di avere grandi capacità realizzative. L'uomo indispensabile del centrocampo biancorosso. Voto: 7,5

Nicco: Meno inserimenti del solito e un errore sullo 0-0 che rischiava di regalare una grande opportunità agli ospiti. Gioca però una partita di quantità e alla fine non sfigura. Voto: 6,5 (dal 39'st Taddei: non gioca abbastanza per poter essere giudicato, ma appena entrato cerca subito il gol con una violenta conclusione dai 25 metri. Che sia di buon auspicio per il 2015? Voto: s.v.)

Lanzafame: Indemoniato. Le prova tutte per battere Valentini, ma il portiere del Cittadella si dimostra un osso duro e gli nega la gioia della rete in ben quattro differenti occasioni. L'1-0 è in gran parte merito suo: fa fuori la difesa con una belle serie di dribbling e mette Parigini nelle condizioni di servire in area Falcinelli. Voto: 7

Parigini: La presenza di Lanzafame gli toglie un po' di spazio, ma è comunque bravo a ricevere il passaggio del suo compagno e a mettere dentro il pallone che Falcinelli tramuta in rete. Voto: 6,5 (dal 22'st Vinicius: Entra per dare maggiore copertura alla squadra. E' bravo a sfruttare la propria freschezza e ad aiutare i compagni a non schiacciarsi troppo nella propria trequarti di difesa. Voto: 6)

Falcinelli: Oggi ha dimostrato di essere un attaccante vero: si sacrifica per la squadra e segue bene l'azione che consente a Parigini di consegnargli il pallone dell'1-0. Nella ripresa mette lo zampino sul gol di Fossati chiudendo l'uno-due avviato dal regista biancorosso e sfiora la doppietta personale. Voto: 7,5

Camplone: Saranno solo numeri, ma il 4-3-2-1 funziona molto meglio degli altri moduli visti sinora. Il Perugia non parte in maniera scoppiettante, ma quando si accende fa vedere delle cose bellissime e come per magia le punte e i centrocampisti cominciano a segnare. La vittoria è meritata e vale un 2015 ancora targato Camplone. Voto: 6,5

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Comune di Perugia cerca personale: i profili richiesti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento