menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Perugia-Catanzaro | Camplone può contare su tutti: Comotto torna a destra

Sabato mattina pieno d'impegni per il Perugia Calcio, prima la santa messa nel piazzale antistante gli spogliatoi per la 36° commemorazione del compianto Renato Curi. Dopo la conferenza stampa di Camplne che torna in panchina dopo due giornate di squalifica

Una giornata particolare quella odierna per il Perugia, si è svolta infatti questa mattina (26 ottobre) la 36° commemorazione per Renato Curi. "L'appuntamento di sabato, - così in una nota il Presidente Santopadre - in occasione della 36° commemorazione del compianto Renato Curi, sarà la duplice occasione di ricordare un personaggio ancora così vivo nelle nostre memorie, ma soprattutto il momento per stringerci tutti insieme e trovare, se mai ce ne fosse il bisogno, un rinnovato senso di compattezza, alla vigilia di una gara che può cambiarci la stagione per mille motivi".

Dopo la cerimonia è stato il momento della consueta conferenza stampa del sabato che ha segnato il ritorno di mister Camplone dopo la squalifica ridotta a due giornate in settimana. Camplone dunque torna a guidare il Grifo da bordo campo e lo fa portando nuova convinzioni e nuove idee per la squadra. "Stanno tutti bene, però visto che giochiamo domani sera i convocati li darò solo dopo la rifinitura di domani mattina, dove proveremo le ultime cose". E' un Camplone meno abbottonato del solito che si lascia sfuggire qualche indicazione in più sulla difesa. "Stiamo provando varie cose anche per cercare delle alternative, Comotto potrebbe giocare a destra in linea con Scognamiglio, Massoni e Sini".

Svelata la difesa il mister cerca di caricare i suoi: "dobbiamo essere consapevoli che bisogna dare tutti qualcosa di più, sia a livello fisico che mentale per cercare di arrivare agli obbiettivi di inizio stagione che restano gli stessi". Per l'attacco le cose sono leggermente diverse, alcuni dubbi legati ad un paio di ballottaggi, Insigne e Sprocati si giocano un posto così come Mazzeo e Eusepi, mentre l'unico sicuro è Fabihno. Sulla mediana la scelta è ampia, Vitofrancesco è recuperato del tutto e spetta solo a Camplone scegliere la miglior soluzione.

"Loro sono forti - conclude il mister - non hanno perso e hanno subito un solo gol in trasferta. Giocano molto compatti e difendo tutti con grande sacrificio. Dovremmo cercare di non sbagliare e di trovare qualche soluzione nuova oltre al nostro 'giro-palla'. Bisogna vincere perché abbiamo bisogno di punti e poi davanti al nostro pubblico è sempre una responsabilità in più". Calcio d'inizio di Perugia-Catanzaro domani sera ore 20:30 stadio 'Renato Curi'.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento