menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Grifo, la parola a Santopadre: "Bucchi persona intelligente. Bisoli? È stato utilissimo..."

In un'intervista ai principali quotidiani umbri il presidente del Grifo parla del buon momento della squadra, delle scelte fatte in estate e della sfida con il Trapani

A poco meno di due mesi di distanza il presidente del Perugia Massimiliano Santopadre torna a parlare in un’intervista rilasciata ai principali quotidiani regionali. In questo breve periodo di tempo la situazione del Grifo è decisamente cambiata: in quella circostanza i biancorossi erano appena usciti dalla tremenda sconfitta contro l’Entella e si trovavano in fondo alla classifica; oggi la squadra di Bucchi è una delle migliori realtà del campionato e occupa la quarta posizione in graduatoria. Eppure Santopadre non vuole cali di concentrazione: “Torno a parlare perche voglio alzare l'asticella della tensione. Contro il Trapani è la gara più importante del girone di andata”.

Vincere per Norcia – Il patron del Grifo ricorda a tutti che va mantenuta alta la concentrazione e che la squadra del grande ex Serse Cosmi dovrà essere affrontata “come fosse il Verona”: “Veniamo da un buon periodo ma non possiamo cullarci. Se non riusciamo a capire che il Perugia è forte perché è un gruppo, allora sprechiamo tutto”. E ci sarà un motivo in più per andare a caccia del successo, sia per i giocatori sia per il pubblico (il 30% dell'incasso sarà devoluto alle popolazioni terremotate): “Dobbiamo giocare bene anche per le persone di Norcia. Non può essere un dettaglio, spero non lo sia anche per la gente anche se la vendita dei biglietti a oggi è un po’ fiacca”. Santopdare dà un voto al Perugia: “6,5 ma solo perché siamo alla tredicesima giornata, se saremo così alla fine del campionato sarebbe un 8”.

Su Bucchi e il passato – Inevitabile qualche battuta sul tecnico del Perugia: “E’ un allenatore molto intelligente. Dopo la mia intervista post Chiavari l’ho visto un po’ frastornato ma Bucchi ha capito il perché delle mie parole e mi ha dato ragione”. E aggiunge che la scelta del tecnico romano è stata fatta per trovare “una sorta di punto di equilibrio tra il calcio di Camplone e quello di Bisoli che era l’opposto”. Già, Bisoli. Santopadre affronta il tema con grande aplomb: “L’anno passato è stato utilissimo perché ci ha fatto capire quello che non dobbiamo più sbagliare”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, Assisi in lutto: è morto Mauro Venarucci

Attualità

Coronavirus in Umbria, vaccini anche in farmacia: c'è l'accordo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento