menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il Grifo perde i pezzi: si fa male Ardemagni. Bisoli costretto a reinventare la difesa

Situazione al limite per il Perugia che vede allungarsi sempre di più la lista degli indisponibili. La punta milanese si è infortunata in allenamento e ne avrà almeno per 20 giorni

Del Prete, Milos, Belmonte, Rossi, Prcic, Spinazzola, Parigini, Drolè, Ardemagni: no, non è la formazione del Perugia che scenderà in campo nel prossimo incontro, ma la lista degli indisponibili e dei “da valutare” con cui dovrà fare i conti Bisoli. Una moria incredibile che non accenna a rallentare, anzi, va peggiorando di settimana in settimana.

Arde out – Gli ultimi a fermarsi in ordine di tempo sono stati Matteo Ardemagni e Marco Rossi: la punta milanese si era fermata in allenamento ed è stata sottoposta agli esami strumentali di rito. La diagnosi non è di quelle che lasciano spazio a grandi sorrisi: “Matteo Ardemagni ha riportato una lesione di primo grado al quarto distale del bicipite femorale della coscia sinistra. I tempi di recupero della ripresa dell'attività sportiva saranno previsti nell'arco di circa 20 giorni”. Quasi un mese di stop: una mazzata tremenda per un reparto che ha gli uomini contati.

Rossi e gli altri – Ma al peggio non c’è mai fine e dunque ci si è messa anche l’infiammazione al tendine di Rossi, che rischia di tenerlo fuori a Lanciano. Bisoli cercherà se non altro di riavere in extremis Spinazzola per dare un senso a una difesa che in questo momento è tutta da inventare. Mancini rientrerà dalla convocazione con l’under 20 solo domani, Belmonte e Del Prete sono irrecuperabili, Milos è squalificato e Alhassan è distante anni luce dal giocatore visto l’anno scorso a Latina. Un rebus apparentemente irrisolvibile al quale l’allenatore biancorosso proverà a dare risposta spostando Molina in posizione di terzino. Chissà che non gli riesca il miracolo come con Spinazzola. A centrocampo non ci sarà Prcic, impegnato con la nazionale bosniaca, e a sostituirlo sarà Taddei. Al momento il tecnico di Porretta sembra comunque intenzionato a tornare al 4-3-3, con la possibilità di cambiare le carte in tavola a match iniziato.

Contro il calcioscommesse – Si è tenuto nel pomeriggio di lunedì 21 marzo presso il Centro Congressi del Golf Hotel Quattrotorri l’incontro dal titolo “Scommetti…su te stesso”, iniziativa organizzata dal Perugia e riservata alle sole categorie del Settore Giovanile per sensibilizzare i futuri atleti circa i rischi correlati alle scommesse e alle frodi sportive. Quello di ieri è stato il primo evento sul tema in Italia dedicato interamente al Settore Giovanile di una squadra di calcio.  “Negli ultimi anni anche le partite di Primavera e Under 17 sono diventate terreno fertile su cui scommettere (non ultimo anche la Viareggio Cup) e di conseguenza creare l’opportunità per falsarle – ha spiegato Francesco Baranca, Direttore Generale di Federbet, l’agenzia europea specializzata nel contrasto al match-fixing.

All’incontro erano presenti il Direttore Generale Mauro Lucarini, il Direttore Sportivo Marcello Pizzimenti e il Responsabile Settore Giovanile Giovanni Guerri. Non è voluto mancare Stefano Guberti che ha raccontato la personale esperienza conclusasi solo alcune settimane fa (assolto dopo 41 mesi “perché il fatto non sussiste” ndr). “Ben vengano queste iniziative – ha dichiarato a tutti i ragazzi e genitori intervenuti - perché se a mio tempo ne avessi saputo qualcosa di più non avrei commesso certe leggerezze. Non buttate al vento il vostro futuro, non solo come calciatori, ma soprattutto come uomini. E se avete un dubbio o un problema non esitate a chiedere aiuto alle vostre famiglie”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Comune di Perugia cerca personale: i profili richiesti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento