menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il presidente Santopadre

Il presidente Santopadre

Serie B, il Grifo mette nel motore Matteo Lignani: Mazzeo verso Arezzo

E arrivata l’ufficialità per il centrocampista umbro Matteo Lignani: cresciuto nelle giovanili del Grifo, il 23enne nativo di Trestina era stato ceduto dalla società biancorossa al Livorno nel 2008. Mazzeo verso la Toscana?

Le parole del presidente Santopadre in conferenza stampa erano state durissime – “Mazzeo, Carcione ed Esposito non metteranno mai più piede al ‘Curi’” – e pare che abbiano già sortito i primi effetti: l’Arezzo, infatti, ripescato in Lega Pro, ha la possibilità di proseguire il calciomercato grazie alla deroga ricevuta e punta dritto verso gli acquisti di Imperio Carcione e Fabio Mazzeo.

In particolare sembra che con il primo si sia già trovato un accordo di massima e che presto potrebbe essere ufficializzato il passaggio del centrocampista in terra toscana. Molto più complicata, come prevedibile, la situazione della punta campana: Massimiliano Santopadre ha puntato il dito contro il procuratore del giocatore, reo a suo modo di vedere di “lavorare in un modo non corretto” e di aver causato danni importanti alle casse societarie, tenendo in considerazione il fatto che Mazzeo percepisce uno stipendio che supera il salary cap imposto dalle nuove norme introdotte dalla Lega di Serie B nella 
passata stagione.

Convincere l’ex Barletta e Nocerina a lasciare Perugia – nella quale rischia di restare senza giocare neanche un minuto, almeno fino a gennaio – e scendere di categoria per aggregarsi ad una formazione catapultata all’improvviso in Lega Pro non sarà facile. L’unica speranza è che la carta d’identità convinca il calciatore a fare le valigie: a luglio ha compiuto 31 anni e stare fermo diversi mesi potrebbe precludergli la possibilità di trovare un club pronto a rischiare di mandarlo in campo dopo un lungo periodo di inattività. 

Intanto è arrivata l’ufficialità per il centrocampista umbro Matteo Lignani: cresciuto nelle giovanili del Grifo, il 23enne nativo di Trestina era stato ceduto dalla società biancorossa al Livorno nel 2008. Gli amaranto lo hanno fatto esordire in Serie A, ma ha sempre trovato poco spazio per mettere in mostra le proprie qualità. Nel 2012 finisce prima in prestito al  Cluj, formazione rumena, con la quale però non ha giocato neanche un incontro e poi in Svizzera, con il Kriens. Nella passata stagione ha vestito la maglia del Varese, ancora senza la possibilità di scendere in campo, cosa che lo ha portato a rescindere il contratto con i lombardi per aggregarsi in estate agli spagnoli del Getafe. 

Ora è tornato a casa, a Perugia, e nonostante non sarà subito titolare, la società ha intenzione di puntare sulla sua voglia di riscatto: Lignani sarà infatti il “giocatore bandiera”, figura prevista dal nuovo regolamento della Serie B. Proprio a questo proposito, ieri il Perugia ha reso note le liste definitive dei calciatori che intende utilizzare per la stagione appena cominciata: come già annunciato da Santopadre, non sono presenti nell’elenco A, quello degli over 23, Mazzeo e Carcione. 

Nella lista B, invece, riservata agli under 21, troviamo oltre a ragazzi già ampiamente integrati in prima squadra (Verre, Fazzi, Lo Porto, Parigini, Provedel), anche nomi di giovani promettenti quali Musto e Zebli. Bandiera, come detto, Matteo Lignani. I ragazzi di mister Camplone sono scesi in campo ieri pomeriggio per la partitella amichevole contro la formazione laziale della Valle del Tevere: i Grifoni si sono imposti per 3 reti a 0 con gol di Falcinelli e doppietta di Rabusic, che ha dato così segnali di ripresa dopo un avvio di campionato in cui è apparso ancora lontano dalla forma migliore. 

L’ultimo allenamento prima della partenza per la trasferta di Bari (partita che si giocherà domenica alle 20.30) è previsto per oggi alle 17 e sarà a porte chiuse; un’ora prima, invece, Andrea Camplone incontrerà i giornalisti in conferenza stampa.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento