menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Perugia-Cagliari, le probabili formazioni: per il Grifo guai a centrocampo, Bisoli medita la sorpresa

Il Perugia ha ritrovato entusiasmo e serenità dopo la sofferta vittoria nel derby contro la Ternana e stasera sarà chiamato a confermarsi. Il compito non sarà però tra i più agevoli: al “Curi” arriva infatti il Cagliari, considerato da tutti il principale pretendente alla vittoria della serie B

Il Perugia ha ritrovato entusiasmo e serenità dopo la sofferta vittoria nel derby contro la Ternana e stasera sarà chiamato a confermarsi. Il compito non sarà però tra i più agevoli: al “Curi” arriva infatti il Cagliari, considerato da tutti il principale pretendente alla vittoria della serie B. Per Bisoli sarà una serata speciale: l’ex centrocampista ha trascorso buona parte della carriera da calciatore vestendo la maglia dei rossoblù e nel 2010 ne è diventato anche allenatore, salvo poi essere esonerato dopo appena 5 mesi dall’allora patron Cellino.

Problemi a centrocampo – Per il 49enne di Porretta Terme i guai principali sono in mezzo al campo: Lanzafame è stato squalificato dopo il giallo preso a Terni e Rizzo dovrà stare fermo almeno una settimana per una contrattura muscolare. La contemporanea assenza di Salifu costringerà l’allenatore del Grifo a schierare dal primo minuto il giovanissimo Zebli, che ha già fatto vedere buone cose in questo primo spezzone di campionato. Accanto a lui ci sarà Della Rocca a formare il duo davanti alla difesa che, salvo sorprese, dovrebbe essere la stessa scesa in campo per il derby umbro. Spazio poi a Parigini: il torinese è stato punzecchiato dal proprio tecnico in conferenza stampa nella giornata di ieri, ma oggi dovrebbe partire dal primo minuto. Dietro ad Ardemagni potrebbe essere lotta a due tra Zapata – non brillantissimo contro la Ternana – e di Carmine. Sulla fascia un posto per tre: Fabinho è appena rientrato da un lungo infortunio, ha giocato quasi tutto l’incontro del “Liberati” e potrebbe essere risparmiato per Salerno; Spinazzola, dopo un avvio di stagione titubante, sta pian piano ingranando la giusta marcia e potrebbe essere confermato titolare; occhio però alla sorpresa Drolè, che ha dimostrato di non sentire la pressione dei match importanti.

Attacco schiacciasassi – Quella di stasera sarà una sfida che metterà di fronte la miglior difesa del campionato, quella del Perugia, con appena 5 gol al passivo, e il miglior reparto offensivo, quello del Cagliari, che ha all’attivo già 20 reti. Rastelli non avrà a disposizione Balzano e Capuano in difesa, Munari a centrocampo e, soprattutto, Sau in attacco. Nonostante questo l’ex allenatore dell’Avellino può contare su delle bocche da fuoco di categoria superiore: Joao Pedro sosterrà infatti il brasiliano Farias e Melchiorri (8 reti in due, più di quante ne abbia fatte tutto il Perugia messo assieme), senza contare che in panchina andrà Giannetti, autore sin qui di 4 marcature. In difesa, davanti all’ex Juve e Milan Storari, giocheranno Pisacane, Salomon, Ceppitelli e Murru. A centrocampo un trio che potrebbe far comodo a diverse squadre di serie A: Dessena, Di Gennaro e Marco Fossati, che è stato uno dei protagonisti della passata stagione biancorossa.

PROBABILI FORMAZIONI

PERUGIA (4-2-3-1): Rosati; Del Prete, Volta, Belmonte, Alhassan; Zebli, Della Rocca; Parigini, Zapata (Di Carmine), Spinazzola (Fabinho); Ardemagni. All.: Pierpaolo Bisoli.

CAGLIARI (4-3-1-2): Storari; Pisacane, Salomon, Ceppitelli, Murru; Dessena, Di Gennaro, Fossati; Joao Pedro; Farias, Melchiorri. All.: Massimo Rastelli.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, bonus di 2400 euro: ecco a chi spetta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento