Sport

Grifo, le pagelle del match con il Cagliari: Rosati para tutto, Zebli rivelazione di giornata

Ardemagni: La sfortuna continua a perseguitarlo: anche stasera colpisce un palo su un tiro deviato da un difensore cagliaritano. Nella ripresa cerca la conclusione di destro, respinta

Rosati: Decisivo anche stasera. Nel primo tempo salva la propria squadra in tre diverse occasioni, nella ripresa sempre attento sui tiri da fuori area dei cagliaritani. A fine match si prende i complimenti del proprio tecnico. Voto: 7,5

Del Prete: Partita come sempre generosa da parte del terzino, che però non riesce a trovare lo spunto giusto sulla fascia. Forse comincia a farsi sentire un po’ di stanchezza, ma il suo contributo prova sempre a darlo. Voto: 6

Volta: Attento come sempre, vince tutti i duelli di testa e prova a farsi vedere anche in fase d’attacco in occasione dei calci piazzati. Voto: 6,5

Belmonte: Serata sottotono per l’ex difensore del Catania. Dopo appena un minuto di partita sbaglia il disimpegno e regala a Melchiorri la chance dell’1-0, per sua fortuna non sfruttata dalla punta. Voto: 5

Comotto: Con lui in campo è sempre una battaglia. Il capitano non ha più la gamba per spingere sulla fascia ma in fase difensiva si fa sentire e il Perugia chiude un altro incontro senza aver preso gol. Voto: 6

Zebli: Che partita e che personalità! Il giovane ivoriano sostituisce alla perfezione Rizzo andando a recuperare una quantità infinita di palloni. Anche in fase di impostazioni non è male. Il palo di Ardemagni nasce da una sua iniziativa. Voto: 7

Della Rocca: Fa il proprio dovere in mezzo al campo, anche se per il momento non sembra essere un giocatore capace di far cambiare ritmo alla squadra. Voto: 6

Parigini: Il più pericolo dei trequartisti del Perugia. Attacca sulla fascia e cerca di dare una mano ad Ardemagni in area di rigore, gli manca la zampata decisiva. Voto: 6 (dal 41’st Zapata: s.v.)

Fabinho: Bisoli decide di metterlo dietro alla punta, ma il brasiliano non accende il match come sperato dal tecnico che, dopo un tempo, decide di risparmiarlo per la sfida di Salerno. Voto: 5,5 (dal 1’st Drolè: Ormai non è più una sorpresa e la retroguardia del Cagliari lo contiene bene, anche se in un paio di circostanze l’ivoriano riesce a mettere in apprensione i sardi. Voto: 6)

Spinazzola: Un passo indietro rispetto alla partita di Terni. Le azioni principali si sviluppano sempre sulla fascia opposta a quella di sua competenza. Gioca pochissimi palloni e l’allenatore lo richiama in panchina dopo appena 45 minuti di gioco. Voto: 5 (dal 1’st Taddei: Chi si rivede? Il brasiliano ex Roma torna a calcare il terreno di gioco del “Curi” ma non incide nelle sorti del match. Voto: 5,5)

Ardemagni: La sfortuna continua a perseguitarlo: anche stasera colpisce un palo su un tiro deviato da un difensore cagliaritano. Nella ripresa cerca la conclusione di destro, respinta. Lottare da solo per tutta la partita contro la difesa avversaria è davvero difficile e i palloni giocabili sono sempre pochi. Voto: 6

Bisoli: Non sfigura contro la sua ex squadra, anche se a Perugia ci si attendeva che il Grifo fosse carico a mille dopo la vittoria nel derby. Nel primo tempo invece soffre un po’ troppo la pressione e i lanci lunghi degli avversari, riuscendo a venire fuori alla distanza. L’unica preoccupazione resta l’attacco: senza reti il massimo che può ottenere è il quinto 0-0 in dieci incontri. Voto: 6

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Grifo, le pagelle del match con il Cagliari: Rosati para tutto, Zebli rivelazione di giornata

PerugiaToday è in caricamento