menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Perugia, si guarda già al domani. Ma prima bisogna pensare al Bari di Camplone

L'avventura di Bisoli al Grifo pare arrivata al capolinea ed è già partita la caccia per scovare il nome del sostituto. Prima però è giusto concentrarsi sul presente per chiudere dignitosamente la stagione

Il Grifo pensa al Bari ma tende l’orecchio al mercato: Bisoli è sulla graticola, le parole del presidente Santopadre dopo la sconfitta di Modena sono sembrate ai più una sentenza di condanna e il pareggio di Novara ha aggiunto ulteriori rimpianti. Le dichiarazioni del tecnico emiliano dopo il termine della sfida in Piemonte sono sembrate concilianti, attendiste: dopotutto manca ancora un mese al termine del campionato.

Voci a non finire – Eppure il dopo Bisoli, a leggere certe notizie, sembra già iniziato. Nella giornata di mercoledì l’esperto di calciomercato Alfredo Pedullà, sul proprio sito internet, ha dato per certo l’arrivo per la prossima stagione di Christian Bucchi, attuale allenatore della Maceratese. Ci sarebbe “un accordo totale” tra la società e l’ex attaccante biancorosso, il quale verrebbe lasciato partire dal club marchigiano in base a un precedente intesa che prevedeva il via libera in caso di chiamata da parte di una squadra di serie B.

Altre voci hanno invece tirato in ballo Fabio Grosso, consacratosi a grandi livelli proprio al “Curi” e in questo momento alla guida della Primavera della Juventus, fresca vincitrice del Torneo di Viareggio e finalista in Coppa Italia. E questi sono solo due dei tanti nomi che si stanno facendo in questi giorni. La verità però è che il Perugia ha ancora quattro turni di campionato da disputare: congetture, rese dei conti, mercato andrebbero lasciati da parte, per cercare di chiudere in maniera degna questa annata deludente.

Assenti – Pensando al presente, le notizie dall’infermeria non sono delle migliori e non è una grande novità in questa annata: Bianchi ha i soliti problemi alla caviglia e le condizioni di Del Prete destano più di una preoccupazione. Il terzino destro è uscito dopo circa 40 minuti nella partita contro il Novara per il riacutizzarsi di un problema muscolare che lo aveva già tenuto fuori per alcuni match del girone di andate ed è molto probabile che Bisoli non voglia rischiarlo contro il Bari di Camplone. Anche Rossi non è al meglio, ma la speranza è quella di poterlo avere per sabato pomeriggio in modo da non dover dichiarare l’emergenza nel reparto arretrato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Comune di Perugia cerca personale: i profili richiesti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento