menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Perugia-Bari, l'atmosfera si scalda e la posta in palio è alta: le probabili formazioni

Crocevia delicatissimo per il Grifo di Camplone dopo il ko con il Bologna. La striscia non è positiva, c'è da ribaltare la situazione

Il Perugia è arrivato a uno dei primi importanti crocevia della stagione. La squadra di Camplone, sconfitta nel posticipo di lunedì sera dal Bologna, sta attraversando una fase molto delicata del campionato. Nelle ultime 16 giornate sono state solo due le vittorie, per una modestissima media di 1 punto a partita: troppo poco anche per una formazione che ha come obiettivo principale una salvezza tranquilla.

La sfida con il Bari presenta molte insidie per i biancorossi e la lista degli indisponibili, soprattutto nel reparto arretrato, desta qualche preoccupazione, nonostante le parole rassicuranti dell’allenatore biancorosso ieri in conferenza stampa. Non saranno del match Del Prete (out dopo l’infortunio di lunedì) e Comotto, vittima di un attacco influenzale. Ecco che davanti a Provedel troveremo la strana coppia di centrali formata da Goldaniga e Giacomazzi. Sugli esterni, invece, Crescenzi dovrebbe andare sulla fascia destra a rimpiazzare l’ex Novara, con Vinicius che si posizionerà dal lato opposto del campo.

Sulla mediana certa la conferma in cabina di regia per Fossati, mentre ci sono più dubbi sulle altre posizioni: Nicco sembra essere il centrocampista con più chance di partire dal primo minuto. Sarà invece battaglia tra Verre e Taddei – autore di un gol bello quanto inutile contro gli emiliani – per assicurarsi l’ultimo posto a disposizione.

Camplone si è detto abbastanza soddisfatto della prova di Fabinho: quasi certo dunque che il brasiliano partirà nuovamente largo a sinistra nel tridente d’attacco completato da Falcinelli e Lanzafame. Quest’ultimo sarà tra l’altro al centro dell’attenzione: l’attaccante torinese è l’ex della partita (nel Bari commise l’illecito che gli è costato 18 mesi di squalifica) e molti vorranno vedere se sarà in grado di tornare a interpretare al meglio il ruolo di ala, dopo alcune ingiuste critiche arrivategli in settimana.

Dal punto di vista del morale il Bari non sta certo meglio del Perugia: i Galletti stanno attraversando una stagione difficilissima, piena di delusioni. Paparesta & company hanno investito cifre ragguardevoli durante la campagna acquisti estiva per puntare alla promozione, ma attualmente la squadra si trova al 16esimo posto in classifica, a soli due punti dalla zona play-out.

Ad ogni modo i baresi si presenteranno in maniera molto diversa rispetto all’andata (2-0 del Grifo al “San Nicola”): non c’è più Devis Mangia, esonerato a novembre, ma Davide Nicola che ha apportato sostanziali modifiche al modulo. L’allenatore ex Livorno ha accantonato il 4-4-2 molto offensivo del predecessore prediligendo il 3-5-2, modulo che gli garantisce maggior copertura. In difesa, schierati a protezione di Donnarumma, dovrebbero giocare i giovani Filippini e Camporese, con il neo acquisto Rada che parte favorito su Salviato e Rinaudo per completare la linea a tre. Non ci sarà ovviamente Ligi, finito all’Entella dopo essere stato a un passo dal vestire la maglia del Perugia.  Sulle fasce non ci sono particolari dubbi con Sabelli sulla destra e Marco Calderoni sulla sinistra a offrire certezze e spinta.

A centrocampo sicura la presenza del tuttofare Defendi, più dubbi sui compagni di reparto, che varieranno in base al modulo scelto da Nicola: Schiattarella e Donati partono favoriti, ma in conferenza stampa l’allenatore ha prospettato la possibilità di inserire due mezze punte come De Luca e Galano. Se optasse per questa scelta lo schieramento del Bari cambierebbe notevolmente e costringerebbe il tecnico dei Galletti a lasciare in panchina una delle due temibilissime bocche di fuoco a disposizione: Giulio Ebagua (arrivato in questa sessione di mercato dallo Spezia) e Francesco Caputo, autore fin qui di 7 gol.

PROBABILI FORMAZIONI

PERUGIA (4-3-3): Provedel; Crescenzi, Goldaniga, Giacomazzi, Vinicius; Nicco, Fossati, Taddei; Lanzafame, Falcinelli, Fabinho. All.: Andrea Camplone.

BARI (3-5-2): Donnarumma; Rada, Camporese, Filippini; Sabelli, Schiattarella, Defendi, Donati, Calderoni; Ebagua, Caputo. All.: Davide Nicola.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Comune di Perugia cerca personale: i profili richiesti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento