menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Serie B - Posticipo con l'Ascoli, Mister Breda parla alla squadra: "Ora servono due cose: orgoglio e rivalsa"

Alla vigilia del match contro l'Ascoli il tecnico perugino fa il punto della situazione :"Non ho mai preso tanti gol come giovedì né da allenatore, né da giocatore. Serve equilibrio e gran voglia di fare"

Il Perugia dopo aver detto addio alla Coppa Italia con la sonora sconfitta contro l'Udinese per 8-3 è pronto a riprendere in mano il campionato con la sfida in programma lunedì sera contro l'Ascoli. Una gara che appare un po' come il crocevia della stagione contro una squadra, al pari dei grifoni, affamata di punti. A parlare alla vigilia è il tecnico Breda. "La sconfitta di giovedì ci dare ancora più forza da adesso in poi" ha commentato "E ci deve far capire che dobbiamo essere bravi ad avere equilibrio in tutte le fasi, offensiva e difensiva. Deve esserci grande voglia di rivalsa nella gara di domani perchè tre punti farebbero la differenza in classifica. Almeno per ripartire". 

Voglia. Eh già sarà proprio la determinazione a fare la differenza. La grande voglia di fare risltato dovrà far fare ai grifoni un bel salto di qualità e apportare l'oìssigeno alla calssifica. "In questo campionato ancora nessuno ha trovato una sua identità precisa e possiamo anche noi dire ancora tanto facendo subito domani una prestazione molto importante" ha aggiunto "Dobbiamo avere il concetto di diventare sempre più forti cominciando a mettere in cantiere punti preziosi". 

Ascoli. Fare punti diventa dunque l'imperativo dei biancorossi. Ma ttenzione, come sottolinea Breda, alla squadra marchigiana che ha si molti problemi ma che può dire ancora molto. "L'Ascoli è una squadra che sa soffrire ed ha grande fisicità. Per questo non sarà per nulla una partita facile. Dovremo essere molto attenti alla fase difensiva soprattutto su palle inattive dove abbiamo preso 4 gol e comnmesso 5 falli da rigore. Su questo punto dobbiamo migliorare molto e prestare attenzione anche lunedì". E la formazione? Stanno meglio Pajac e Monaco ma sarà fuori Belmonte: "Vediamo all'ultimo. Non mi sbilancio". 

Futuro. Il Perugia però nonostante tutto per il tecnico non sta andando malissimo da quando ha preso lui le redini della panchina. Si può migliorare a partire dalla gara con l'Ascoli ma pensando ad una gara alla volta. Anche se il presidente ha detto che valuterà il suo operato a fine giorne. "Ci serve di trovare maggiore equilibrio ma l'atteggiamento che vedo nei ragazzi, il gioco e tutto il resto è positivo. C'è indubbiamente da lavorare ma si intravedono buone cose. Pensiamo ad una gara alla volta e cerchiamo di crescere come squadra in modo costante" ha concluso

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento