menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il Perugia rinforza l'attacco con una giovane promessa uruguaiana: preso Aguirre

Aguirre, classe '94, arriva in prestito fino alla fine della stagione dall'Udinese, squadra che lo ha acquistato un anno e mezzo fa dal Liverpool di Montevideo

Dopo il bel successo contro il Crotone ci si attendeva subito qualche notizia importante dal mercato e i tifosi non sono rimasti delusi. Il Grifo ha ufficializzato l’arrivo in prestito dall’Udinese di Aguirre, che resterà in biancorosso sino al termine della stagione.

Dall’Uruguay a Udine – Attaccante uruguaiano classe ‘94, Aguirre ha debuttato nel massimo campionato del suo Paese con la maglia del Liverpool di Montevideo, squadra con la quale ha messo a segno 17 reti (16 in Primera División e 1 in Coppa Sudamericana). Nel 2014 il club che si ispira ai Reds inglesi cede il giocatore all’Udinese che a sua volta lo gira in prestito all’Empoli. In Toscana la giovane punta non vede quasi mai il campo, giocando appena 3 minuti in campionato e uno scampolo di match in coppa Italia, tanto da convincere i Pozzo a richiamarlo in Friuli. Con i bianconeri arrivavano le prime presenze da titolare e 1 gol nell’ultima giornata di campionato (Cagliari-Udinese 4-3).

Nella stagione attuale Colantuono lo manda spesso in panchina, chiamandolo in causa a match iniziato. Aguirre ha bisogno di trovare maggiore continuità per crescere ed ecco la soluzione Perugia, molto gradita alla dirigenza biancorossa per un fatto anagrafico: essendo nato nel 1994 la punta sudamericana non andrà ad intasare la lista dei 18 over previsti dal regolamento.

Nazionale – A conferma del talento del ragazzo ci sono i numeri sulle presenze in nazionale: con l’under 17 uruguaiana ha giocato 7 partite nel Mondiale di categoria nel 2011, perdendo solo in finale contro il Messico, e nel 2012 ha esordito con la Nazionale Under 23.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento