menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Perugia, ripresi gli allenamenti in vista di Como con un occhio al calciomercato

Nonostante il periodo di pausa il Grifo deve fare i conti con diverse assenze importanti. Fabinho è comunque sulla via di guarigione dopo l'intervento

Il Perugia è tornato ad allenarsi a Pian di Massiano dopo il ritiro della scorsa settimana a Milano Marittima. Bisoli deve infatti preparare la squadra alla ripartenza del campionato di serie B, che si prevede essere particolarmente intensa, con 3 incontri dal 16 al 24 di gennaio. Il primo degli avversari sarà il Como di Festa, formazione che in questi giorni si sta dimostrando attiva sul mercato – i lariani hanno ceduto Ebagua, ma hanno acquistato Ghezzal – per provare una complessa risalita in classifica ed evitare così la retrocessione.

Infortuni e affiancamenti – Nonostante il periodo di pausa il Grifo deve fare i conti con diverse assenze importanti: Fabinho è sulla via di guarigione dopo il doppio intervento alle gambe dei giorni scorsi, ma la riabilitazione è ancora lunga e sarà in campo non prima di un mese. Anche Alhassan non ha ancora recuperato dai problemi che lo hanno afflitto per tutto il girone di andata, mentre Salifu sembra ormai destinato a rientrare a Firenze. Alla ripresa degli allenamenti non c’era neanche Matteo Ardemagni, ma lo staff tecnico conta di recuperarlo per la trasferta di sabato in Lombardia. Chi desta qualche preoccupazione, invece, è Lorenzo Del Prete: il terzino ha giocato diverse partite non al meglio della condizione fisica e anche ieri si è allenato separatamente dal resto del gruppo. La sua presenza a Como resta in dubbio. A fargli compagnia c’era Stefano Guberti, un po’ affaticato dai carichi di lavoro del ritiro, ma pronto a tornare nel calcio giocato dopo la grazia concessagli dal presidente della Figc Tavecchio.

Modulo confermato – Quello che non cambierà, anche per il girone di ritorno, sembra essere il modulo tattico: Bisoli prosegue infatti con il 4-3-3 e nella giornata di ieri ha tentato qualche nuova soluzione dividendo la propria squadra in due gruppi e inserendo il lettone Jakovlevs nel centrocampo titolare insieme a Taddei e Zebli. Dall’altra parte c’erano invece Della Rocca, Rizzo e Joss, a sostenere un tridente giovanissimo composto da Mirval, Drolè e Laurenti. Se Del Prete non dovesse farcela per il match con il Como, l’allenatore emiliano potrebbe sostituirlo con capitan Comotto, che nella giornata di ieri ha indossato la pettorina dei titolari.

Mercato – Situazione di stallo per quanto riguarda le trattative di mercato. In questo momento le novità più grandi riguardano le possibili uscite: dopo l’addio di Filipe, passato in prestito al Partizan Tirana, si sta trattando per risolvere la questione Lanzafame. L’ex Juventus e Bari piace al Chievo in serie A, ma in queste ultime ore pare che anche il Cesena abbia manifestato il proprio interesse. Nell’affare potrebbe quindi rientrare il giocatore degli emiliani Molina, già seguito in passato dalla dirigenza biancorossa. Un altro elemento di spicco della rosa perugina molto richiesto è Giuseppe Rizzo: sul centrocampista si era avventato il nuovo Bari targato Andrea Camplone, ma l’ufficializzazione di Minala lascia pensare che i Galletti abbiano immediatamente desistito. Va invece in prestito un altro giovane molto promettente: il difensore Pettinelli giocherà per il resto della stagione in serie D, alla Sambenenedettese. In chiusura, Sky Sport ha parlato di contatti tra la Sampdoria e la Juve per discutere di Spinazzola, anche se Bisoli e tutto il Perugia si priveranno difficilmente dell’esterno sinistro a stagione in corso.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Umbria, sanità in lutto: è morto il dottor Giulio Tazza

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento