Sport

Personaggi | Da Foligno in Gambia per allenare la nazionale femminile di volley: l'impresa di Farinelli

un decennio che la nazionale femminile non partecipa a competizioni internazionali. In estate scatta il campionato africano

Una sfida romantica, difficile e quasi surreale per il tecnico Roberto Farinelli, folignate doc e alla guida dellp School Volley Perugia, dove guida la formazione di B2 femminile. Sarà il nuovo tecnico della nazionale femminile per i prossimi quattro anni del Gambia, un piccolo stato africano che prende il nome proprio dal fiume che la attraversa. Le manifestazioni si giocano ancora all’aperto, poche le strutture coperte destinate allo sport in generale. Sarà oneroso il lavoro che attende il giovane tecnico, ma dalla sua avrà però la passione per la pallavolo che sta crescendo sempre più nel piccolo paese. C’è tanta attesa per l’arrivo del valente allenatore umbro. 

E le speranze di una pronta ascesa nel ranking continentale africano sono nelle parole del capitano della formazione Mariama Sowe: "Ringraziamo la Federazione ed il presidente per questa iniziativa lodevole. Così come ringrazio l’ambasciatore per lo sport Tijan Jaiteh a nome di tutta la squadra nazionale femminile. Questa nomina non sarebbe potuta arrivare nel momento migliore. È quasi un decennio che la nazionale femminile non partecipa a competizioni internazionali, quindi avere un allenatore preparato in questo momento è opportuno (tra agosto e settembre si svolgerà il campionato africano femminile, ndr). Una delle questioni che abbiamo dovuto affrontare è stato proprio trovare un coach qualificato ed esperto. Abbiamo buoni allenatori che hanno fatto un ottimo lavoro nelle precedenti competizioni".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Personaggi | Da Foligno in Gambia per allenare la nazionale femminile di volley: l'impresa di Farinelli

PerugiaToday è in caricamento