Pallavolo, i Block Devils non riescono nella rimonta. Verona la spunta al tie break

Il concomitante successo di Trento, relega i bianconeri al quinto posto provvisorio in classifica con la SuperLega che chiude provvisoriamente i battenti per riprendere, dopo la pausa per le qualificazioni olimpiche, il 17 gennaio

Esce sconfitta dopo oltre due ore di gioco spettacolare dal PalaOlimpia di Verona la Sir Safety Conad Perugia. I Block Devils, dopo uno svantaggio di due set con il secondo praticamente non giocato dagli uomini di Kovac, tirano fuori grinta, carattere ed una buona pallavolo e cedono solo al termine di un tiratissimo tie break.  Il concomitante successo di Trento (unito ai due punti ovviamente conquistati da Verona), relega i bianconeri al quinto posto provvisorio in classifica con la SuperLega che chiude provvisoriamente i battenti per riprendere, dopo la pausa per le qualificazioni olimpiche, il 17 gennaio. 

C’è ancora però un ultimo appuntamento del 2015 per Perugia attesa dopodomani, e sempre a Verona, dall’andata dei quarti di finale di Coppa Italia (si comincia alle ore 20:30).  Tornando alla sfida di stasera, c’è un mix di rimpianto e soddisfazione in casa Sir. Il rimpianto è dovuto soprattutto ai primi due parziali. Nel primo i Block Devils hanno ceduto ai vantaggi, mancando nei momenti tipici alcune favorevoli occasioni per chiudere a loro favore. Nel secondo set invece i bianconeri non sono in pratica scesi in campo, lasciando spazio al gioco degli scaligeri trascinati dai due martelli Sander e Kovacevic.

La soddisfazione sta invece nella reazione avuta da capitan Buti e compagni che, pur esprimendo solo a tratti una pallavolo di altissimo livello, ha però gettato il cuore oltre l’ostacolo, lottando con grinta e determinazione e riuscendo a far propri terzo e quarto set al fotofinish. La lotteria del tie break ha sorriso ai padroni di casa dopo mille emozioni con Perugia che non è riuscita a capitalizzare un break di vantaggio (7-9) cadendo sotto i colpi del muro (11 punti nel fondamentale per Verona) e del servizio gialloblu (10 gli ace della squadra di Giani). 

Non sono bastati alla Sir i 25 punti di Atanasijevic (decisivo nel finale palpitante del terzo set con un servizio vincente) ed i 18 di un positivo Kaliberda (unico degli attaccanti bianconeri oltre il 50% di positività), mentre da registrare certamente l’efficienza in fase di ricezione (con il solo Giovi su buone percentuali) e la capacità di far proprie situazioni favorevoli con la correlazione muro-difesa. Sarà questo il lavoro principale per Kovac durante la pausa del campionato. Non ancora però perché prima di chiudere l’anno c’è l’importantissimo match di martedì sera. Per chiudere al meglio il 2015. 

LA CRONACA - Kovac manda in campo i sette previsti, nel Verona non c’è Starovic con Bellei opposto al regista Baranovicz. Proprio Bellei firma il primo punto del match (1-0). Incomprensione tra Atanasijevic e De Cecco in difesa (3-1). Ancora Sander a bersaglio in contrattacco (5-2). Fuori Zingel, accorcia Perugia (5-4). Arriva la parità con il colpo da seconda linea di Atanasijevic (6-6). Vantaggio Sir con la pipe di Russell ed il maniout di Kaliberda (7-9). Impatta subito Verona con Anzani (9-9). Si va al timeout tecnico con i Block Devils avanti di uno dopo il primo tempo di Birarelli (11-12). Torna avanti la Calzedonia con un tocco sotto rete di Zingel contestato dai bianconeri (13-12). +2 per i padroni di casa dopo l’ace di Zingel (16-14). Atanasijevic-Kaliberda, è subito pari (16-16). Il muro di Atanasijevic (dopo video check) forma il nuovo sorpasso Perugia (16-17). L’ace di Kovacevic riporta avanti i suoi (19-18), il muro di Birarelli capovolge (19-20). Ace di Atanasijevic (20-22). Sander e Kovacevic ribaltano tutto e portano Verona al set point (24-23). Kaliberda rimanda il discorso ai vantaggi (24-24). Bellei a segno (25-24). Invasione scaligera (25-25). Out De Cecco dai nove metri (26-25). Il muro di Bellei su Atanasijevic consegna il parziale ai padroni di casa (27-25). 

Si riparte con Sander sugli scudi (3-2). Bellei da seconda linea (5-3) e Kovacevic in parallela (7-4). Proteste bianconere per un tocco di Baranowicz con giallo e poi rosso a Kovac (10-5). Distanze immutate al timeout tecnico (12-7). Kovacevic continua a martellare da ogni zona del campo (15-9 e 17-10). I Block Devils escono mentalmente dal set (20-12). Set che chiude con un doppio ace Anzani (25-14). 

Kovac scuote i Block Devils che partono a razzo nella terza frazione (0-4). Verona torna subito sotto (2-4). Muro di Atanasijevic (3-7). Ace di Zingel e tocco fuori di De Cecco. Gli scaligeri sono di nuovo a contatto (7-8). De Cecco e Russell a segno (7-10). Ace di Kovacevic (10-11) ed ace di Kaliberda (11-14). Maniout vincente di Russell (12-16) e poi muro di Zingel (14-16). L’invasione del muro bianconero accorcia ulteriormente (15-16). Tutto in parità con il tocco di Bellei (18-18). Atanasijevic e poi invasione di Bellei (18-20). Proprio Bellei a bersaglio a muro (20-20). Perugia spreca un paio di contrattacchi (22-22). Ace di Bellei (23-22). In rete il servizio successivo (23-23). Missile di Atanasijevic sul muro avversario (23-24). Invasione del muro perugino (24-24). Muro di Kovacevic (25-24). In rete Sander dai nove metri (25-25). Contrattacco di Russell (25-26). Ace di Atanasijevic (25-27).

Vantaggio scaligero in avvio di quarto parziale (3-2). +2 Verona dopo l’errore di Russell (5-3). Parità con il contrattacco di Kaliberda (6-6). Arrivano avanti i Block Devils a timeout tecnico con il punto di Atanasijevic (11-12). Ace di Zingel (13-12) e subito contrattacco di Atanasijevic (13-14). Parallela di Kaliberda (16-17). Kovacevic e Sander capovolgono (18-17). Muro di Birarelli (19-20) e muro di Zingel su Atanasijevic (21-20). Si riscatta “Magnum” (21-21) che poi però sbaglia il servizio (22-21). Ancora Atanasijevic (22-22). Kovacevic a bersaglio (23-22). Kaliberda di classe (23-23). Grande azione dei Block Devils chiusa da Russell (23-24). Muro di Buti su Kovacevic. Si va al tie break (23-25). 

Prosegue l’equilibrio nel quinto parziale (3-3). Vantaggio Verona con Zingel (4-3). Fuori Lecat (4-5). Muro di De Cecco (5-7). Russell di potenza (6-8). Muro di Lecat, tutto in parità (9-9). Atanasijevic a segno (9-10). Anzani in primo tempo (10-10). Muro di Verona (11-10). Fuori il servizio del neo entrato Spirito (11-11). A bersaglio l’altro neo entrato Bucko (12-11). Fuori Russell (13-11). In rete la battuta di Bucko (13-12). Lecat con il maniout (14-12). In rete Lecat (14-13). Chiude Kovacevic (15-13).

Potrebbe interessarti

  • Alcol denaturato, un potente disinfettante per l'igiene domestica

  • Pancia gonfia, ecco le cause e i rimedi naturali

  • Spazzatura, come disinfettare i bidoni ed evitare il cattivo odore, specie d'estate

  • Peperoncino, tutti i pro e i contro di una spezia molto amata da tanti

I più letti della settimana

  • Tragedia in ospedale, cade dalle scale e muore a 26 anni

  • Sostiene un esame a Medicina e precipita dalle scale dell'Ospedale: muore a soli 26 anni

  • Tragedia in centro storico, ragazza di 28 anni trovata morta

  • Tragedia all'ospedale, studentessa universitaria cade dalle scale e muore

  • Investito sulla E45, il testimone: "Ho cercato di convincerlo a salire in auto, poi si è lanciato sulla strada"

  • Umbria, sparatoria in pieno centro a Terni: carabiniere ferito

Torna su
PerugiaToday è in caricamento