menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Perugia, le pagelle: partenza troppo guardinga, il centrocampo fatica a costruire gioco

Rosati: Nulla può sul rigore di Memushaj, che lo spiazza senza pietà, e sul raddoppio diCaprari. Nel primo tempo compie ugualmente dei buoni interventi su Torreira e Lapadula. Voto: 6

Mancini: Il giovane difensore della Fiorentina va in difficoltà contro le punte pescaresi, c’è ancora parecchio da migliorare. Bisoli non è soddisfatto e lo toglie a inizio ripresa. Voto: 5 (dal 1’st Parigini: Dà un po’ di vivacità all’attacco biancorosso ma fallisce il gol del possibile pareggio. Voto: 6).

Volta: Nel primo tempo è bravo a chiudere su un cross di Lapadula, poi tutta la difesa va in confusione e il Pescara ne approfitta. E’ comunque il leader sul quale continuare a puntare per creare una retroguardia solida. Voto: 5,5

Rossi: Qualche sbavatura in uscita palla al piede. Un buona prima parte di partita viene rovinata dal rigore generoso concesso ai pescaresi. In occasione del 2-0 sbaglia la trappola del fuorigioco insieme a tutto il reparto. Voto: 5,5

Del Prete: Spinge sulla fascia e prova a mettere qualche traversone per i compagni di squadra, ma non è devastante come 5 giorni fa. Il suo contributo sarà comunque fondamentale per il prosieguo della stagione. Voto: 6

Rizzo: Il cambio di modulo non lo aiuta. Nervoso ad inizio match, sbaglia qualche appoggio di troppo e non incide positivamente sul corso della partita. Voto: 5

Salifu: Nel primo tempo si prodiga in un’azione tutta potenza e caparbietà nel tentativo di servire Ardemagni e per poco non trova l’assist vincente. Non è un regista di natura e, pur provandoci, non riesce a prendere in mano la squadra. Voto: 5,5 (dal 29’st Di Carmine: Il suo gol nel finale regala una piccola fiammella di speranza al Perugia, ma non basta. Voto: 6,5). 

Spinazzola: Torna a fare la mezzala e cerca qualche buon inserimento in avanti. Nella ripresa Bisoli cambia modulo e il ragazzo nato a Foligno deve reinventarsi terzino sinistro. Voto: 6

Fabinho: Continua a non convincere. Bisoli lo schiera come quinto di centrocampo e non regala grosse emozioni. Nel secondo tempo si trasforma in trequartista dietro alle due punte ma fatica ancora a trovare le giocate giuste, se non nel finale, quando pesca in area Di Carmine. Voto: 5,5

Lanzafame: L’ex Bari prova a fare da raccordo tra il centrocampo e l’attacco, ma non è particolarmente preciso. Sbaglia un contropiede che avrebbe potuto dare ad Ardemagni la chance per battere a rete. Voto: 5,5 (14’st Della Rocca: Non ha ancora il ritmo del resto della squadra, riesce a mettere dei buoni palloni per le punte che non riescono a sfruttare le sue imbeccate. Ci sarà bisogno di lui a centrocampo. Voto: 6). 

Ardemagni: Nel primo tempo ha due grandi chance per segnare, nella prima viene anticipato da Zampano, nella seconda non trova lo specchio della porta. In apertura di ripresa si inventa il passaggio per Parigini che non sfrutta il suggerimento, poi fallisce da due passi il gol del pareggio. Voto: 5,5

Bisoli: Il 3-5-2 è un modulo che questa squadra non ha ancora digerito. Il Perugia parte guardingo, forse troppo, e non riesce a trovare la via della rete. Dopo il rigore è mancata la reazione immediata, arrivata solo ad inizio ripresa con il cambio di modulo. Resta da salvare la prova d’orgoglio mostrata nel finale. Voto: 5

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, bonus di 2400 euro: ecco a chi spetta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento