menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il Grifo pareggia a Benevento, le pagelle: centrocampo stanco, la difesa regge l'urto

I voti dei biancorossi dopo lo 0-0 contro la squadra di Baroni: Dezi e Nicastro sottotono, l'inedita coppia Volta-Chiosa riesce a limitare Ceravolo

Rosati: Giornata impegnativa per il portierone biancorosso. Attento nei tiri da fuori area, solo una piccola sbavatura sulla botta di Cissé parata comunque in due tempi. Nel finale salva il risultato dicendo di no a Jakimovski. Voto: 6,5

Belmonte: Prova sufficiente per il vice Del Prete. Cissé è un giocatore potente e rapido, lui riesce ad arginarlo abbastanza bene, anche se nel primo tempo al 37’ fallisce una chiusura che regala al guineano una bella occasione. Nella ripresa si fa male, speriamo nulla di grave. Voto: 6 (dal 71’ Imparato: Fa il suo dovere fino alla fine. Voto: 6)

Volta: Il centrale del Grifo va in difficoltà in un paio di circostanze ma se la cava di esperienza. A volte è costretto a far ripartire il gioco e la precisione ne risente. Voto: 6

Chiosa: Dato ormai come vice Di Chiara, oggi è costretto a tornare a fare il centrale per il forfait di Monaco. Prende in consegna Ceravolo e i risultati sono alterni: nel primo tempo lo mura molto bene prima che possa calciare a rete, nella ripresa perde il duello fisico e per poco ci scappa il gol. Voto: 6

Di Chiara: Oggi può fare davvero poco in fase di spinta, se non creare qualche spazio al compagno di fascia Guberti. Buona prova difensiva. Voto: 6

Zebli: Veniva dal match contro il Cittadella e da quello con la B Italia. Non sbaglia nulla quando si tratta di fermare gli avversare, un po’ di più al momento della conclusione. Una delle poche occasioni biancorosse è passata dai suoi piedi, ma non è riuscito a sfruttarla. Voto: 6

Ricci: Torna titolare dopo diverse partite trascorse in panchina. Interpreta il ruolo di regista in modo diverso rispetto a Zebli tentando diverse giocate di prima. I risultati non sono un granché e il Grifo perde diversi palloni a metà campo. Voto: 5,5 (dal 79’ Brighi: s.v.)

Dezi: Forse la prima partita in cui va lontano dalla sufficienza. L’ex Bari è generoso come sempre, ma sbaglia molto sia quando si trova in area di rigore sia quando deve giocare il pallone. Nel primo tempo ha due buone chance ma non le sfrutta. Voto: 5

Nicastro: Di testa rimane sempre il più pericoloso, ma le tante partite di fila cominciano a farsi sentire. La brillantezza cala man mano che avanzano i minuti e non riesce più a esprimersi al meglio. Voto: 5,5

Di Carmine: Gli capitano pochissimi palloni tra i piedi. Decide allora di fare da boa andando a spizzare diversi palloni e tentando le sponde aeree per i compagni. Prezioso anche il lavoro difensivo, una giornata positiva nonostante non sia arrivato il gol. Voto: 6

Guberti: Nel primo tempo è tra i migliori in campo. Sulla sinistra fa ammattire Venuti e Del Pinto, inserito da Baroni proprio per contenere l’esterno biancorosso. Finte, cross, giocate: purtroppo nessuna concretizzata al meglio. Nella ripresa cala a livello fisico e Bucchi lo toglie. Voto: 6,5 (dal 62’ Buonaiuto: Entra e dopo pochi minuti ha l’occasione per dare la vittoria al Perugia: ha spazio per andare in porta, decide di calciare da fuori area. Tiro telecomandato e chance buttata via. Poi sbaglia un’altra contropiede e Bucchi si arrabbia. Voto: 5,5)

Bucchi: Un punto guadagnato. Oggi davvero non si può parlare di rimpianti, anzi, il Grifo è stato graziato dalla due traverse colpite dal Benevento. La squadra è apparsa un po’ stanca, il centrocampo ha sbagliato molto, tanti i palloni buttati via. Di positivo c’è però la terza partita senza aver subito gol e l’aver allungato la striscia positiva. In altre circostanze gare come queste il Grifo le avrebbe perse. Oggi è andata bene e va preso come un segno del destino. Voto: 6

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Comune di Perugia cerca personale: i profili richiesti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento