Sport

Motori accesi all’autodromo di Magione

Il circuito Borzacchini ha riaperto i battenti osservando rigide misure di sicurezza, ma per ora sono possibili solo prove e allenamenti individuali per auto e moto. Esclusa per ora la presenza del pubblico

L’autodromo di Magione ha riaperto già da tre settimane, ma per parlare di gare e attività sportiva è ancora presto. Il circuito  comunque ha iniziato ad ospitare nei fine settimana prove libere di allenamento per auto e moto sia stradali che da competizione così da soddisfare le tantissime richieste di sportivi ed appassionati. Rigidi e ben codificati i protocolli per l’ingresso. Chi volesse provare infatti deve inviare entro il mercoledì precedente al week end un’autocertificazione (il modulo viene fornito dalla segreteria dell’autodromo)  indicando le generalità del richiedente,  e la mansione (pilota, meccanico, accompagnatore). All’ingresso del circuito invece viene misurata la temperatura corporea e ovviamente all’interno è obbligatorio l’utilizzo della mascherina e dei guanti. Indispensabile anche mantenere le distanze di sicurezza.   Le prove invece si svolgono come di consueto, con turni di 25 minuti ciascuno sia per le auto he per le moto. Sono stati diversi i team e i piloti che hanno approfittato dei test individuali per rimettere in moto le proprie vetture in vista della ripresa dei campionati.

In pista le BMW del Trofeo ma anche le vetture turismo, le monoposto e le Mini

In pista si sono viste alcune delle BMW 318 che partecipano alla serie organizzata dall’autodromo di Magione con il team Mariotti Racing e il pilota Stefano Bruè, Parretta Corse con Michele Materni,e Speed Motor con Paolo Valeri, ma si sono viste anche  le monoposto della squadra perugina Bellspeed che partecipano al trofeo di Formula Libera, la Seat Leon del Team perugino Cipierre che partecipa al Trofeo Supercup ma anche le Mini Cooper con il tuderte Alessio Alcidi che ha iniziato gli allenamenti con il team Caal Racing in vista dell’avvio del monomarca Nazionale Mini Challenge che prenderà il via probabilmente nel mese di luglio. Per quanto riguarda infine le gare in calendario all’autodromo si è in attesa del protocollo che a giorni verrà emanato da Aci Sport e che indicherà tutte le misure di sicurezza che gli organizzatori dovranno adottare per poter dar vita alle manifestazioni. Se i tempi di attuazione del nuovo protocollo di sicurezza lo consentiranno l’autodromo spera di poter disputare la prima gara già a calendario il prossimo 28 giugno, con il Trofeo Bmw, la Formula Libera e il Trofeo Italia Storico, altrimenti tutto slitterà al mese di luglio e comunque nella prima fase di ripresa agonistica non sarà ammesso il pubblico. .
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Motori accesi all’autodromo di Magione

PerugiaToday è in caricamento