Volley A1, un mito che ritorna: Mihajlo Vitic è di nuovo un giocatore della Sir

Il palleggiatore serbo, protagonista della doppia finale di tre stagioni fa, indossa di nuovo la maglia dei Block Devils e chiude il reparto registi formando una coppia molto ben assortita con il "Boss" De Cecco

Ecco il primo nuovo arrivo ufficiale in casa Sir Safety Conad Perugia, anche se in verità il personaggio in questione è ben noto al pubblico del PalaEvangelisti, protagonista della doppia finale (Coppa Italia e Campionato) di tre stagioni fa… Torna a vestire in bianconero il palleggiatore serbo Mihajlo “Mito” Mitic!! Il biondo regista nato a Veliko Gradiste venticinque anni fa (compirà ventisei anni il 19 di settembre prossimo) ha sposato nuovamente il progetto ambizioso della società del presidente Sirci, voluto (così come tre anni fa) da Boban Kovac per garantire alla squadra una preziosa alternativa di qualità al “Boss” Luciano De Cecco.

Si chiude dunque il reparto della regia dei Block Devils targati 2016-2017. E si chiude con “Mito”, fondamentale nel suo apporto in coppia con Paolucci nella prima vera grande stagione bianconera in massima serie. Era la stagione 2013-2014 con la squadra di Kovac che fu capace di stupire il mondo pallavolistico nazionale conquistando la finale in Coppa Italia (indimenticabile un muro di Mitic nella rimonta in semifinale con l’allora Macerata) e poi nei Playoff Scudetto.

Una stagione nella quale Mihajlo seppe guadagnare la stima di tutto l’ambiente perugino sia per le sue caratteristiche “di campo”, sia per un comportamento professionale, impeccabile e sempre molto educato e gentile. Per Mitic poi due stagioni da palleggiatore titolare, la prima nella Ligue 1 francese a Chaumont, la seconda (lo scorso anno) in Libano nelle file dell’Al Zahra dove ha conquistato il titolo nazionale.

Ed ora il grande ritorno a Perugia, in quel PalaEvangelisti che tante volte lo ha visto in campo e con quei tifosi che tante volte hanno esultato insieme a lui. A Perugia dove ritrova anche i suoi connazionali Atanasijevic in campo e Kovac in panchina. E dove ritrova anche Goran Vujevic, tre anni fa compagno di squadra di Mitic ed ora direttore sportivo. Dunque il personaggio più indicato per spiegare perché la Sir Safety Conad Perugia ha puntato su Mitic per chiudere il cerchio nel reparto palleggiatori:

“Mihajlo è un ragazzo che conosciamo bene”, dice proprio Vujevic. “Un ragazzo che ha avuto un ruolo importante di fatto nei nostri primi successi perugini. Nelle ultime due stagioni ha avuto modo di fare esperienze in Francia e Libano che lo hanno fatto crescere e siamo felici di riaverlo con noi. Boban (Kovac, ndr) lo conosce bene e lo ha fortemente voluto e tutti noi pensiamo che l’abbinamento con Luciano (De Cecco, ndr) possa essere buono per le ottime qualità in battuta ed a muro di Mitic. Contiamo di avere un contributo importante da Mihajlo, come il primo anno che è stato qui, anche perché conosce già bene le difficoltà del nostro campionato. La prossima stagione avremo un calendario fitto di impegni e quindi avremo bisogno di seconde linee affidabili. Mitic è assolutamente una di quelle, ci sarà molto utile ed avrà il suo spazio”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nessuno vuole più indossare la toga? Esame da avvocato, domande al minimo storico

  • Muore a 39 anni schiacciato dal trattore, inutili i soccorsi

  • Ricerche sul monte Serrasanta a Gualdo Tadino, trovato il corpo del 40nne

  • Il Comune di Perugia assume personale, il bando e la scadenza

  • Umbria, colpito da infarto in banca: infermiere e vigile del fuoco fuori servizio gli salvano la vita

  • Cadavere in un canale, sul posto Carabinieri e Vigili del fuoco

Torna su
PerugiaToday è in caricamento