Meeting in Pista FMI, un evento all'insegna delle due ruote sportive, datate ma "cattive"

Le più belle moto da corsa costruite tra gli anni 80 e 90 alimentano un vero e proprio movimento sportivo, abbracciato dalla Federazione Italiana Motociclismo sotto il nome di Meeting in Pista. Oltre 220 partecipanti all'Autodromo di Magione

Un fine settimana all'insegna delle affascinanti moto costruite negli anni ’80 e ’90 e ancora capaci di prestazioni di rilievo assoluto, quello appena concluso all'Autodromo dell'Umbria, dove è andato in scena in Meeting in Pista FMI, organizzato dal Comitato Epoca della Federazione Motociclistica Italiana assieme al Moto Club Racing Terni.

La tappa umbra di una serie che approda nei principali circuiti motoristici italiani, per ovviare ai necessari cambi di programma stagionali apportati per l’emergenza sanitaria nazionale, è valsa doppio punteggio ai partecipanti iscritti a tutta la serie, che dopo aver corso a Vallelunga (Roma) e a Magione, arriverà sulla pista di Misano Adriatico.

Le gare in pista, tutte sulla lunghezza tra i 10 ei 15 giri, tranne nel caso del trofeo Moto Guzzi Fast Endurance (due gare da 1’30 e 1 h) tutte combattute e “tirate”, si sono svolte all’insegna della correttezza tra i centauri. Le categorie che sono scese in pista sono state: Gruppo 5 P con TT 2 tempi e Sp 125 (tra cui i protagonisti del 2T Italian GP); Gruppo 4 A con Vintage Mini e Vintage 250; Gruppo 4 D con 2 Strokes e SP 125; Gruppo 4 B con Vintage Maxi e Vintage Guzzi; Gruppo 4 G per Gentlemen Cup; Gruppo 5 S con SBK92, SS 600 e Old Open Cup;  Gruppo 4 C con Vintage Open. Gruppo 5 T con TT 500 e TT e infine il Trofeo Moto Guzzi fas Endurance, il monomarca di casa Piaggio con gare di durata e partenza in stile Le Mans (moto allineate a bordo pista e i piloti sul lato opposto che traversano il nastro di asfalto di corsa per salire in sella, al via del Direttore di Gara).

Si tratta dunque di moto per la maggior parte costruite negli anni ’80 e ’90 e quindi ancora capaci di prestazioni di rilievo assoluto, che richiedono notevole abilità di guida e prontezza di riflessi nella guida in pista.

La pista di Magione, con i suoi punti tecnici e l’allungo del rettilineo principale, complice il meteo decisamente estivo, ha dunque offerto grandi opportunità di agonismo e divertimento ai protagonisti, che dimostrano di apprezzare le curve di Magione.

Tutti i risultati sportivi con le classifiche complete sono disponibili a questo link: https://magione.perugiatiming.com/risultati/ 

Prossimo appuntamento in pista, oltre alle consuete attività di prove libere per auto e moto, sarà quello agonistico del 26 e 27 Settembre, quando si vedranno a Magione i concorrenti della Formula X Italian Series e del Trofeo Italia Storico.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Perugia: minorenne trovato in casa senza vita

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 12 gennaio: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 9 gennaio: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 13 gennaio: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa all'11 gennaio: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 14 gennaio: tutti i dati comune per comune

Torna su
PerugiaToday è in caricamento