Domenica, 17 Ottobre 2021
Sport

Serie B, Benevento-Perugia 0-0: il Grifo spaventa Caserta, ma il blitz si infrange sul palo

Nell'ultimo posticipo della 7ª giornata ottima prova dei biancorossi, che dominano il primo tempo e nella ripresa colpiscono un legno con Kouan e sfiorano il gol con Matos

Dopo il pari al Curi contro l'Alessandria il Perugia di Alvini sfiora il colpaccio sul campo del Benevento, spaventando il grande ex Fabio Caserta nel posticipo della 7ª giornata di Serie B prima della sosta per le nazionali. Un punto pesante per il Grifo, che contro la quotata formazione dell'ex grifone domina il primo tempo (occasionissima sprecata da Kouan) e nella ripresa soffre ma non balla di fronte alla reazione sannita, per poi riuscire fuori alla distanza e recriminando per un palo colpito (sempre dall'ivoriano) e per una grande parata di Paleari su Matos, che poi spreca un'altra ghiotta chance.

Benevento-Perugia 0-0, Alvini non si accontenta: "Incavolato nero, mi girano le scatole"

LE SCELTE - Alvini non abbandona il suo 3-4-1-2 e recupera Angella e Zanandrea nella difesa orfana ancora di Dell'Orco e completata da Rosi (preferito a Curado), mentre in mediana vengono rispolverati Burrai e Segre e davanti c'è di nuovo Matos al fianco di De Luca, con Kouan a supporto. Sull'altro fronte Caserta, senza lo squalificato Glik e l'infortunato Pastina in difesa e orfano dell'indisponibile Improta in attacco, sceglie alla fine il 4-3-3: gli ex grifoni Elia e Insigne sono titolari ai lati del bomber Lapadula e Vognacco gioca al fianco di Barba nel cuore della retroguardia.

Benevento-Perugia 0-0, Caserta: "Regalato un tempo al Grifo, sono arrabbiato"

PRIMO TEMPO DOMINATO - Il Benevento prova a partire forte e l'ex grifone Elia sfiora il palo col sinistro già al 4', ma il Perugia prende presto le misure all'avversario e inizia ad aggredirlo nella sua metà campo. I sanniti non riescono a uscire dal guscio e soffrono le incursioni di Kouan, che sfrutta gli spazi aperti da Matos e De Luca. E dopo un gol annullato a Segre per fuorigioco di Matos in una fase precedente dell'azione, serve un'uscita spericolata di Paleari per fermare l'ivoriano lanciato verso la porta. Lisi e Ferrarini macinano intanto chilometri sulla destra, Segre e Burrai tagliano e cuciono in mediana e al 26' arriva l'occasionissima per il Grifo: destro velenoso di Matos respinto da Paleari, ancora il brasiliano poi centra per Kouan che in spaccata col piatto sinistro spedisce la palla fuori a porta spalancata. In campo si vede solo la squadra di Alvini che alla mezz'ora spreca un'altra buona chance con Lisi: alto il sinistro da buona posizione dopo una bella azione manovrata. Ancora l'esterno ci prova senza fortuna in rovesciata (37') prima del risveglio dei sanniti, che impegnano Chichizola al 38' con Insigne dal limite e sfiorano poi la traversa su azione da corner con un colpo di testa di Vogliacco (40').

Serie B, conclusa la 7ª giornata: risultati e classifica prima della sosta

KOUAN SBATTE SUL PALO - Si va al riposo sullo 0-0 e al rientro dagli spogliatoi c'è una novità per parte: nel Benevento dentro Masciangelo per Foulon, nel Grifo c'è Curado in sostituzione di Rosi che aveva chiuso il primo tempo con un problema fisico. A partire meglio sono i sanniti, subito pericolosi dalla bandierina: cross di Calò in area, dove Lapadula si sfila dalla marcatura di Zanandrea e di testa sfiora poi il palo (4'). Il gol lo trova invece un minuto dopo Insigne, a segno in tap-in sul tiro di Elia respinto da Chichizola, ma l'arbitro annulla per un fuorigioco dell'altro ex grifone Acampora a inizio azione. Caserta prova allora a dare più peso al suo attacco con Moncini al posto di Insigne, Alvini risponde inserendo Falzerano per Lisi e Santoro per Burrai ma è Kouan a sfiorare di nuovo il gol per i biancorossi, centrando il palo con un rasoterra dalla distanza (73'). 

IL TABELLINO

PALEARI SALVA CASERTA - Il Benevento ci riprova invano con Ionita (che in mischia al 66' non trova lo specchio a due passi dalla porta) e subito dopo con Elia (destro sull'esterno della rete dopo una sponda di Moncini). Tra i padroni di casa entrano poi anche Viviani, Brignola e Tello (fuori Calò, Elia e Acampora) ma è nuovamente il Perugia, dopo l'ingresso di Carretta per De Luca, a rendersi pericoloso due volte con Matos: il brasiliano si vede prima negare la rete da una grande parata di Paleari all'84' (dopo un bello scambio tra Santoro e Falzerano), poi si coordina male e conclude a lato di testa (su cross di Santoro) a un minuto dal 90'. Sono questi gli ultimi brivido del match che finisce 0-0: il Grifo torna a casa con un punto pesante, ma dal sapore agrodolce.

LA CRONACA 'LIVE'

Continua a leggere >>>

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Serie B, Benevento-Perugia 0-0: il Grifo spaventa Caserta, ma il blitz si infrange sul palo

PerugiaToday è in caricamento