menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

L'Aquila-Perugia 0-0 | Stillo para un rigore e salva il Grifo

Partita dai due volti, buon primo tempo per il Perugia che nel secondo tempo però dopo essere rimasto in dieci ha sofferto un ottimo L'Aquila. Espulso Koprivec e rigore poi sbagliato da Pià e parato da Stillo

Poteva finire diversamente ma alla fine visti gli episodi il Grifo torna dalla difficile trasferta con L'Aquila con uno 0-0. Un buon Perugia quello visto nel primo tempo, padrone del campo e del gioco ha rischiato pochissimo creando più di una palla gol. L'Aquila non si tira indietro e cerca di tenere testa ad un Grifo che ha bisogno di fare risultato per tenersi attaccato alla coda del Frosinone. In avanti il Perugia costruisce molto specie con Fabinho e Nicco, con Filiper tra i più incisivi.

Gli abruzzesi però in ripartenza sono pericolosi e vanno vicini al vantaggio due volte in tre minuti ma è sempre Koprivec che si oppone con grande sicurezza. Al 22' è Fabinho che spreca una buona occasione, mentre quattro minuti più tardi è Eusepi a sfiorare il vantaggio con un rasoterra che fa la barba al palo. Al 32' è la volta de L'Aquila con Pià che dalla sinistra mette al centro un pallone per De Sousa ma il portiere sloveno è attento.

Nella ripresa è un Perugia un po' diverso, nei primi venti minuti il Grifo tiene il ritmo del primo tempo ma cresce anche L'Aquila che mette in difficoltà i grifoni, un po' giù di gambe nell'ultima parte di partita. Gli abruzzesi non si tirano indietro e rischiano di far lo scherzetto al Perugia che però a metà ripresa ha la palla per passare ma Testa con una gran parata mette in angolo il tiro di Fabinho.

Al 26' le cose si potrebbe mettere malissimo per il Perugia, Pià con un inserimento taglia in due la difesa umbra e davanti a Koprivec lo salta ma viene atterrato, rigore ed espulsione. Sul dischetto va lo stesso Pià contro Stillo, appena entrato, che ipnotizza l'attaccante e respinge in angolo quella che poteva essere una coltellata quasi mortale per i grifoni.

Il Perugia in dieci cala da punto di vista fisico mentre gli abruzzesi crescono, il Grifo però non si arrende e nonostante stanchezza e l'inferiorità numerica tiene bene il campo correndo pochi rischi reali. Alla fine finisce 0-0 con un pareggio buono, vista come si era messa la partita, ma comunque il Perugia torna dalla trasferta abruzzese con un solo punto riportandosi a meno 5 punti dal Frosinone vittorioso per con il Prato.

Tabellino:

L’Aquila (4-3-3): Testa; Pedrelli, Zaffagnini, Ingrosso, Dallamano; Corapi (17′st Gallozzi), Maltese, Del Pinto; Frediani (38′st Angelilli), Pià, De Sousa (1′st Ciciretti). A disp.: Addario, Scrugli, Agnello, Libertazzi. All.: Pagliari.

Perugia (4-3-3): Koprivec; Comotto, Massoni, Scongamiglio, Sini (27′st Stillo); Sanseverino, Filipe, Nicco; Sprocati (19′st Mazzeo), Eusepi, Fabinho (34′st Moscati). A disp.: Conti, Vitofrancesco, Carcione, Henty. All.: Camplone.

Arbitro: Baroni di Firenze
Ammoniti: Predelli;  Massoni, Sini, Scognamiglio.
Espulsi: Goretti (5′st) dalla panchina; Koprivec (26′st) per intervento da ultimo uomo

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento