rotate-mobile
Sabato, 18 Maggio 2024
Sport

Una domenica (sportiva) speciale per Ivan Zaytsev: “ Io mi sento Italiano al 110%”

Domenica scorsa è stata una giornata particolare per Ivan Zaytsev, non solo la sua “Sir” ha espugnato in quattro set il Pala Banca di Piacenza, ma è stato anche il suo compleanno, per lui 28 candeline. Assoluto protagonista della vittoria, lo “Zar” nel suo giorno più importante è stato ospite nel programma sportivo Rai “Domenica Sportiva” commentando il suo presente e passato recente.

Nelle interviste “a sfida” con l’amico Juantorena, era inevitabile che si riparlasse delle Olimpiadi Brasiliane:  "Una sconfitta che brucia ancora - ha affermato Zaytsev - ma fra due anni nei Mondiali che si terranno in Italia cercheremo di rifarci". Per il pallavolista spoletino c’è molta delusione per la mancata candidatura alle Olimpiadi del 2024, infatti il campione ha ribadito  che era favorevole all'evento mondiale in quanto la Capitale è ormai diventata la città dove vive, che adora e  tifa calcisticamente per i giallorossi. Alla domanda se si sente più italiano o russo la sua risposta è stata secca e senza dubbi: "Mi sento italiano al 110%". Alla domenica sportiva gli è stato chiesto anche quando ha pianto l'ultima volta? "E' accaduto dopo aver abbracciato Simone Buti autore del muro contro gli Stati Uniti che ci ha permesso di andare in finale”.

Dopo la prima vittoria nella Regular Season di Superlega, la Sir Safety Perugia il 9 ottobre debutta in casa contro Padova, dove Ivan Zaytsev e tutta la squadra di Boban Kovac cercherà il secondo risultato utile consecutivo per portare più in alto possibile la società del Presidente Gino Sirci.

p

er

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una domenica (sportiva) speciale per Ivan Zaytsev: “ Io mi sento Italiano al 110%”

PerugiaToday è in caricamento