Coppa Italia, il Perugia contro Hellas Verona: in campo Lanzafame e tanto turn-over

Camplone:“Per i ragazzi è una grande soddisfazione poter giocare contro una squadra di serie A. Loro vengono da una sconfitta e avranno il dente avvelenato, ma noi andremo per fare bella figura”. Ecco i probabili protagonisti del Grifo

Non c'è un attimo di tregua per il Perugia. Archiviato il pareggio esterno con il Livorno, il gruppo guidato da Andrea Camplone tornerà nuovamente in campo domani sera contro l'Hellas Verona per il quarto turno di Coppa Italia. Il mister dei biancorossi ammette l'importanza di una sfida del genere: “Per i ragazzi è una grande soddisfazione poter giocare contro una squadra di serie A. Loro vengono da una sconfitta e avranno il dente avvelenato, ma noi andremo per fare bella figura”.

Ancora sugli avversari: “Giocheranno con il 4-3-3, anche se faranno turnover. In ogni caso hanno grandi calciatori e se giocherà Toni cercheremo di impedirgli di arrivare sul pallone”. L'allenatore passa a parlare dei suoi: “Scenderanno in campo quelli che fino ad ora hanno giocato meno, perché sabato abbiamo una partita importante. Il presidente ci tiene alla Coppa Italia e ci crediamo anche noi, ma con il Latina dobbiamo essere al massimo perché dovremo trovare i tre punti”.

Riposo dunque per Comotto, Parigini e Del Prete, e spazio ai vari Rossi, Flores, Lanzafame, Perea e, soprattutto Rabusic: “Per Michael sarà una partita speciale, è molto motivato perché giocheremo contro la squadra che lo ha portato in Italia, ma a me interessa recuperarlo per il campionato”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In questa stagione il Perugia non ha mai segnato sugli sviluppi di un calcio piazzato e Camplone non può esimersi da dare delle spiegazioni: “In allenamento proviamo tanto e molti degli schemi ci riescono bene. Certo, applicarli in partita è più difficile. Allegri una volta mi ha detto che è inutile preparare tanti schemi se poi non c'è il battitore che li esegue nella maniera giusta. Quasi quasi - scherza Camplone - non li tiriamo più”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Concorso pubblico, 2133 assunzioni a tempo pieno e indeterminato: il bando

  • Aste giudiziarie, l'occasione per "rifarsi" l'auto: dall'audi Q2 praticamente nuova alla Mercedes a 50 euro

  • Covid19, parte l'indagine sierologica a Perugia: Istat seleziona cittadini, occhio al numero telefonico

  • Coronavirus, la Usl Umbria 2: "Quattro nuovi casi di positività", tamponi ai familiari

  • La Usl Umbria 1 vende 24 auto, come fare un'offerta per partecipare all'asta

  • Scontro tra auto a Umbertide: morte due persone, un'altra è rimasta ferita

Torna su
PerugiaToday è in caricamento