Gubbio si prepara al Trofeo Fagioli

La classica cronoscalata automobilistica valida per il tricolore si svolgerà dal 21 al 23 agosto con imponenti misure di sicurezza per evitare ogni assembramento, il pubblico non potrà accedere ma si sta predisponendo una diretta televisiva anche sui social


Si sono ufficialmente aperte le iscrizioni, non solo per i piloti italiani ma anche per gli stranieri, per la cinquantacinquesima edizione del Trofeo Luigi Fagioli che si correrà a Gubbio dal 21 al 23 agosto. Il termine ultimo per l'invio delle adesioni è venerdì 14 agosto alle ore 12.00. Nell'era post-emergenza da covid-19 la classica cronoscalata umbra quest'anno è valida come seconda prova del Campionato e del Trofeo Italiano Velocità Montagna (CIVM e TIVM), del Tricolore Bicilindriche e anche alle Autostoriche. La gara  si svolgerà nel rispetto delle normative sportivo-sanitarie richieste e senza la presenza di pubblico. Con il pieno appoggio del Comune di Gubbio, il comitato organizzatore sta lavorando a pieno ritmo,  predisponendo tutto quanto è necessario per garantire lo svolgimento in piena sicurezza di una delle corse in salita più ambite d'Europa. Una delle criticità da superare è legata alla creazione di assembramenti. Come da protocollo, per i concorrenti le verifiche sportive prevedono una procedura on line via internet, mentre le verifiche tecniche sulle vetture si svolgono venerdì 21 agosto dalle 15.30 alle 19.30 direttamente nel paddock, che per la prima volta sorgerà nel parcheggio presso lo stadio “Pietro Barbetti” e sarà “area protetta” e vietata al pubblico. L'accesso degli addetti ai lavori, che prevede anche la zona triage con misurazione della temperatura, sarà controllato 24 ore su 24. Il programma prevede sabato 22 agosto per le prove ufficiali delle 9.30 e domenica 23 agosto per le due salite di gara delle 9.00, le auto ammesse al via usciranno dal paddock e seguiranno un tragitto predefinito, delimitato e presidiato da commissari di percorso fino al raggiungimento della linea di partenza, per poi lanciarsi lungo i tradizionali 4150 metri del percorso che dalle porte della città sale a Madonna della Cima attraverso la Gola del Bottaccione e sarà vietato al pubblico (sabato e domenica la strada interessata sarà chiusa con decreto prefettizio dalle ore 6.00 fino al termine delle competizioni). Appellandosi al buon senso generale e alla genuina passione del pubblico più devoto alle corse in salita, il Comitato Eugubino Corse Automobilistiche richiama la fondamentale importanza di non accedere al tracciato di gara e ad alcune aree (il paddock e le altre zone utilizzate per l'evento) e di non creare assembramenti, nel rispetto degli sforzi, della puntualità e del lavoro messi in campo per riuscire a pianificare e organizzare il Trofeo Luigi Fagioli, che vuole rimanere risorsa sportiva, economica e ormai storica per la città di Gubbio e nel mondo dell'automobilismo. Per permettere a tifosi e appassionati di seguire la gara si stanno predisponendo tutte le iniziative necessarie tra cui una diretta tv che sarà diffusa anche sui social.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Superenalotto, pensionato rigioca la schedina ma c'è una sorpresa: "Hai vinto 71mila euro"

  • Vincita da 1 milione al Gratta & Vinci. Gli appassionati della Smorfia ne ricavano 5 numeri per sbancare il lotto

  • Magione, estate al Laguna Park: una vera "Trasimenide" all'insegna di relax, natura e divertimento

  • Università di Perugia, due nuovi corsi di laurea magistrale: Scienze della Terra per la Gestione dei Rischi e dell'Ambiente e Geology for Energy Resources

  • Coronavirus in Umbria, il bollettino dell'8 agosto: dieci nuovi positivi

  • "A Norcia 53 immigrati positivi al Covid19": la bomba sganciata in prima serata. Poi la dura smentita

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PerugiaToday è in caricamento