menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Gubbio-Lecce | Probabili formazioni, tanti dubbi per Roselli

Per il 25° turno di Lega-Pro il Gubbio ospita il Lecce terzo in classifica e pronto ad attaccare il secondo gradino del Perugia. Per Roselli ci sono ancora alcuni nodi da sciogliere prima di scegliere l'undici che domani sfiderà i salentini

Giornata difficile quella di domani per il Gubbio, al 'Barbetti' arriva il lanciato Lecce, terzo in classifica, pronto a rilanciare la corsa alla promozione diretta. Gli eugubini sono chiamati ad una nuova prova di maturità dopo la debacle di Benevento di domenica scorsa. I rossoblu sono comunque in ritiro anticipato da giovedì per preparare al meglio la partita.

Assenti sicuri Moroni e Falconieri per infortunio. Boisfer si è allenato con il gruppo, ma bisogna vedere se andrà almeno in panchina. Per il Gubbio probabile una difesa a quattro con Bartolucci, Tartaglia, Ferrari e Giallombardo, mediana da disegnare con Addae e Baccolo al centro, destra ci va Caccavallo mentre dall'altro lato ci va Malaccari se non verrà schierato più avanti. In attacco se la giocano in tre Falzerano, Schetter e Luparini per due posti.

Per il Lecce invece le assenze sono legate alla squalifica di Vinetot e agli infortuni di Diniz e del portiere Perucchini: in maglia giallorossa farà il suo esordio Caglioni, al centro della difesa dovrebbero andare Martinez e Abruzzese. A centrocampo Lerda deve solo scegliere, probabile il rientro di Bogliacino, che ha scontato il turno di squalifica, I salentini dovrebbero schierarsi con un 4-2-3-1 con l’uruguagio ad agire dietro Miccoli. I dubbi principali riguardano i due mediani e vista l'abbondanza sarà Lerda a dover decidere tra De Rose, Amodio, Papini a Salvi. Barraco e Doumbia saranno invece gli esterni offensivi.

foto: Lecceprima.it

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Comune di Perugia cerca personale: i profili richiesti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento