menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Inizia il rodaggio, Grifo sconfitto dal Bordeaux: è comunque grinta biancorossa

La partita si è conclusa 1-3, ma il Grifo ha comunque dimostrato di saper giocare bene in campo e di poterci mettere, non solo la tecnica calcistica, ma anche tanta grinta

Il Perugia esce sconfitto con onore nella prima partita al Curi di questa nuova stagione. Si sapeva che gli avversari – i Girondins de Bordeaux, squadra di Ligue 1 francese  – arrivavano in Umbria fisicamente più pronti e con un tasso tecnico superiore a quello dei Grifoni, ma nonostante ciò gli uomini di Andrea Camplone si sono comportati bene, mostrando un buon gioco. Prima dell’incontro la squadra si è presentata ai propri tifosi, sotto una forte pioggia che certamente ha limitato l’afflusso di pubblico allo stadio.

Il mister biancorosso continua a testare il suo 4-4-3 e lo fa mandando in campo Koprivec tra i pali, in difesa Comotto, Goldaniga, Rossi e Franco; Filipe a impostare il gioco a metà campo insieme a Nicco e Taddei, e in attacco il giovane trio composto da Parigini, Fazzi e Falcinelli.

I francesi partono subito a mille e trovano la rete al 4’: cross dalla sinistra di Faubert per Khazri che mette dentro l’1-0. Capitan Comotto, colpevole nell’azione del gol di essersi fatto saltare, prova a farsi perdonare con un colpo di testa su calcio d’angolo alla mezz’ora, che però finisce di poco alto.

Il Bordeaux comincerà il proprio campionato tra meno di dieci giorni e mostra di essere letale: al 35’ seconda opportunità e secondo gol, con l’argentino Sala che riceve l’imbucata del compagno di squadra Plasil e batte Koprivec per il raddoppio girondino. Dopo la marcatura, il primo tempo scivola via senza regalare particolare emozioni al pubblico.

Nella ripresa il Perugia si fa trovare più reattivo anche grazie ai cambi effettuati da Camplone: entrano Provedel per Koprivec, Verre e Carcione per Taddei e Filipe, e soprattutto, entra Fabio Mazzeo, in quella che dovrebbe essere l’ultima apparizione del campano al Curi. Dicevamo di un Grifo più tonico: sì perché all’ottavo minuto arriva il primo gol da Grifone di Fazzi. Azione corale e pallone che finisce tra i piedi di Falcinelli – spostato dal tecnico sull’esterno con l’ingresso in campo di Mazzeo – che la mette in mezzo: il giovane talento della Fiorentina risponde presente e insacca di testa.

A questo punto il Perugia ci crede e prova nell’impresa di rimontare anche la seconda rete di svantaggio, ma le conclusioni, prima di Mazzeo e poi di Falcinelli, finiscono di poco a lato. La stanchezza comincia ad avere la meglio e il Bordeaux ne approfitta: solita azione sulla fascia sinistra di Faubert, che mette un bel traversone sul primo palo; Provedel e Goldaniga sono lenti a reagire e vengono così battuti sul tempo dal 21enne uruguaiano Diego Rolán, che sigla in questa maniera la rete del definitivo 3 a 1 in favore della formazione di Willy Sagnol.

Il Grifo non si dà per vinto, ma il colpo di testa di Falcinelli, perugino alla prima partita nello stadio di casa, non trova la porta. I ragazzi di Camplone ci provano fino alla fine, ma il risultato non cambia. Alla fine la maggior qualità del Bordeaux ha avuto la meglio, ma nessuno nell’entourage biancorosso è rientrato negli spogliatoi deluso per la prestazione. Il Perugia ha mostrato di avere un’idea di gioco e tanta buona volontà, tutte cose che torneranno utili da oggi fino alla prossima primavera.

Dal lato infortuni, si attendevano i responsi per Fabinho e Del Prete, che sono puntualmente arrivati: per il brasiliano non dovrebbe trattarsi nulla di grave, già tra un paio di settimane il recupero dovrebbe essere completo. Per l’ex Crotone, invece, c’è più preoccupazione: si parla di uno stop di circa un mese, anche se si teme possa essere perfino più lungo.

Nel frattempo la squadra ha subito cominciato la seconda fase del ritiro pre-stagionale spostandosi a Pietralunga, piccolo paese sull’Appennino umbro-marchigiano, dove rimarrà fino al 6 agosto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento