Sport

“Euro vintage motocross cup”, cinque crossisti umbri al via sabato e domenica in Lombardia

Tra loro anche il plurititolato "Ramarro", al secolo Mauro Morvidoni, che con gli altri si confronterà nella prima edizione della sfida vintage sul crossodromo più antico e conosciuto d'Europa

Una rappresentanza umbra di livello si presentarà sabato e domenica sabato 17 e domenica 18 Aprile ai nastri di partenza della prima edizione “Euro vintage motocross cup”, il campionato europeo riservato alle moto d’epoca in programma nel “leggendario” circuito “Mottaccio del Balmone” a Maggiora, in provincia di Novara.

La delegazione tifernate del Motoclub “E. Baglioni”, capitanata dal pluridecorato Mauro Morvidoni, “Ramarro”(nel 2019 Campione Regionale Umbro-Marchigiano” nella Categoria Cross “Moto d’Epoca” in sella alla sua Maico 440) con la Suzuki 400 del 1976,  Dino Perioli su Ktm 125 del ’76,  Paolo Fiorucci su Villa 360 del ’76 ed Elio Petricci su Beta 250 del ’80. Assieme a loro anche il pilota di Castiglion del Lago, Ivo Lasagna su Honda 250 del ’93.

Nello storico circuito di Maggiora, che può essere definito a pieno diritto il tempio del motocross, nel corso degli anni si sono dati battaglia i più forti e vincenti piloti della storia di questo sport. La prestigiosa storia motoristica di Maggiora ha radici lontane; nella stessa area d’interesse odierna, un gruppo di appassionati ha dato vita ad uno dei primi circuiti di Motocross in Europa nel 1958. Gia’ a partire dagli anni 60’ l’impianto è conosciuto a livello nazionale ed internazionale, ma è dalla prima metà degli anni 70’ che si raggiunge la consacrazione a livello mondiale attraverso l’organizzazione del primo Motocross delle Nazioni (manifestazione di riferimento per questo sport) e di svariati Gran Premi.

“Il motocross a Città di Castello ha una lunga e importante tradizione sportiva e la partecipazione di una nutrita e qualificata delegazione tifernate capitanata da Mauro Morvidoni, Ramarro per gli amici e per tutto l’ambiente sportivo, al prestigioso evento nel leggendario circuito di Maggiora, testimonia ancora una volta il talento e la passione che anima tutti coloro che nella nostra città praticano da decenni questa difficile e affascinante disciplina”. L’assessore allo Sport, Massimo Massetti, esprime la soddisfazione dell’amministrazione comunale per questa trasferta in terra piemontese dei piloti tifernati e rinnova le più sentite congratulazioni a tutto lo staff dirigenziale del Motoclub “E.Baglioni”. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Euro vintage motocross cup”, cinque crossisti umbri al via sabato e domenica in Lombardia

PerugiaToday è in caricamento