menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il Perugia è con la testa a Chiavari: giovedì contro l’Entella probabile il debutto di Nielsen

In Liguria il tecnico pescarese dovrà tener presente di alcune assenze importanti a centrocampo (Rizzo infortunato, Nicco squalificato), oltre al rientro all’ultimo istante di Verre e Fazzi dall’under 20

Due punti persi, una prestazione al di sotto delle aspettative e una zona play-off che nonostante questo si è ulteriormente avvicinata con la sconfitta del Livorno: è questo in sostanza il riassunto della domenica del Grifo, conclusasi con lo 0-0 casalingo con il Crotone. Partita non bella, condizionata dai giudizi dell’arbitro, molto duri nei confronti dei perugini, più morbidi verso i calabresi. 

Oltre alla brutta giornata del direttore di gara, altri fattori hanno impedito alla formazione biancorossa di esprimersi al meglio: le 12:30 non sono l’orario migliore per giocare a calcio, specialmente con l’arrivo del caldo, e in settimana molti giocatori erano impegnati con le rispettive nazionali.  Tuttavia non è sufficiente nascondersi dietro quelle che potrebbero apparire come delle semplici scuse: il Perugia che ha vinto ad Avellino non si è visto e Camplone ha pochissimo tempo per preparare il prossimo incontro. Il Grifo, infatti, sarà di nuovo in scena giovedì sera a Chiavari, contro un’Entella ferita dalla fine della striscia di risultati utili consecutivi per mano del Lanciano.

In Liguria il tecnico pescarese dovrà tener presente di alcune assenze importanti a centrocampo (Rizzo infortunato, Nicco squalificato), oltre al rientro all’ultimo istante di Verre e Fazzi dall’under 20. Sembra dunque sicuro l’impiego di Fossati in cabina di regia e ai suoi fianchi potrebbe debuttare dal primo minuto Nielsen, tornato in forma dopo un lungo periodo di inattività. Il danese appare nettamente in vantaggio sul “fantasma” Taddei, che nel 2015 è apparso per una partita intera solo contro il Frosinone. 

A chiudere il pacchetto della mediana Davide Lanzafame, il più pericoloso della sua squadra domenica scorsa. Non è però da escludere che Camplone possa prendere in considerazione uno tra Verre e Fazzi nel caso in cui questi rientrino integri dall’impegno con la nazionale. Altro ritorno importante è quello di Guillermo Giacomazzi, ristabilitosi dall’infortunio che lo ha tenuto fuori dai giochi per qualche settimana: lo 0-0 con il Crotone ha dimostrato che l’uruguaiano è una pedina importante in fase di impostazione del gioco, specialmente se poco più avanti Fossati non riesce a dare le giuste geometrie. La difesa è però ancora tutta da comporre perché l’Entella ha la possibilità di sfoderare un tridente d’attacco di tutto rispetto composto da Sforzini, da Masucci e dall’ex Grifone Cutolo. Un rebus, quello difensivo, che sarà sciolto da Camplone solo dopo la rifinitura di mercoledì.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Comune di Perugia cerca personale: i profili richiesti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento