rotate-mobile
Giovedì, 27 Gennaio 2022
Sport

Deferimento Perugia calcio, la società prende posizione

La società risponde al deferimento della Procura Federale alla commissione disciplinare Nazionale in merito al pagamento delle ritenute Irped dei propri tesserati a marzo 2012

L' A.C. Perugia Calcio Srl, a seguito dei deferimenti inoltrati alla società ed ai propri amministratori (da Santopadre a Moneti, fino a Malpiede presidente del collegio sindacale del Perugia) da parte della Procura Federale alla Commissione Disciplinare Nazionale, preso atto di quanto viene contestato, assicura che i versamenti IRPEF relativi al pagamento degli emolumenti ai propri tesserati sono stati sempre regolarmente versati il giorno 16 dei mesi successivi come previsto dalle norme di legge, in contrasto con quanto dettato dalla F.I.G.C. che, per il solo mese di marzo, stabilisce che il versamento dell'IRPEF venga fatto il giorno 15.

Il deferimento sarebbe scattato, come riportato dalla Figc, "per non aver documentato agli Organi Federali competenti l’avvenuto pagamento delle ritenute Irpef relative agli emolumenti dovuti ai propri tesserati per la mensilità di marzo 2012, nei termini stabiliti dalla normativa federale; per aver sottoscritto alla Co.Vi.So.C. in data 11.05.2012 una dichiarazione attestante circostanze e dati contabili non veridici".
 
La società, visto i regolari pagamenti e versamenti che ha sempre regolarmente effettuato, anche nei mesi successivi come individuato dalla CO.VI.SO.C., assicura che il deferimento risulta apparentemente infondato stante la stretta aderenza della condotta dell'A.C. PERUGIA Calcio Srl al dettato normativo. La stessa società dichiara che in ogni caso non sussiste alcuna inosservanza agli obblighi contributivi imposti dal regolamento. Per chiarire il caso, la società ha indetto una conferenza stampa alle ore 17,30 nella sala stampa dello stadio "Curi".




 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Deferimento Perugia calcio, la società prende posizione

PerugiaToday è in caricamento