Triestina-Perugia 2-1, Caserta mastica amaro: "Devo cambiare qualcosa"

Il tecnico deluso per il ko: "Abbiamo preso due gol su due tiri, ma siamo stati troppo poco cattivi. Siamo il Grifo e non possiamo permetterci cali di tensione"

"Dovevamo essere più cattivi, perché le occasioni le abbiamo create mentre della Triestina, a parte il primo gol con un rimbalzo fortunato e il raddoppio su calcio piazzato, non ricordo altri tiri". Questa in sintesi l'analisi 'a caldo' che Fabio Caserta fa del match perso 2-1 dal Perugia al 'Nereo Rocco'.

Triestina-Perugia 2-1: le pagelle del Grifo

Mastica amaro il tecnico del Grifo che esce dal campo sconfitto dopo undici risultati utili di fila e pungola comunque i biancorossi: "Perdere mi dà fastidio e mi fa sentire male con me stesso - dice ai microfoni di Umbria Tv -. Dobbiamo migliorare sotto ogni punti di vista, se non lottiamo tutti insieme su ogni pallone vengono fuori i nostri limiti. Non possiamo permetterci di abbassare la tensione, siamo il Perugia e dobbiamo andare a mille all'ora mentre questo oggi, in alcuni tratti, è mancato. I ragazzi si impegnano ma per ottenere qualcosa di importante evidentemente questo non basta. Bisogna dare di più, ricordando che abbiamo un compito molto importate: anche chi non ce l'ha deve tirare fuori la cattiveria, perché il risultato conta più del tacco e punta. Classifica? Io non guardo le altre, penso solo alla mia squadra".

Castagner fa 80 anni: lo striscione della Nord e il video omaggio del Perugia

Al di là della lunga striscia positiva, nelle ultime gare (4 apri e una sola vittoria prima della sconfitta di oggi) il Grifo pare aver rallentato con il regista Burrai che, dopo il rientro dall'infortunio, sembra faticare a prendere per mano la squadra: "Non solo lui - spiega Caserta - tutti non stiamo facendo bene come potremmo, non è un probelma di singoli. Dovrò cambare qualcosa anche se poi non sono i moduli che contanto, ma l'interpretazone e la voglia e la cattiveria che si mettono in campo". Il tecnico 'dribbla' invece il mercato: "Pensiamo intanto alla gara di mercoledì (contro il Ravenna, ndr) e proviamo a vincerla, per il resto poi ci sarà tempo. Vedremo se tutti vogliono continuare a indossare la maglia del Perugia, che dà pressioni non indifferenti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Perugia: minorenne trovato in casa senza vita

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 12 gennaio: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 13 gennaio: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa all'11 gennaio: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 14 gennaio: tutti i dati comune per comune

  • Umbria "arancione", Presidente Squarta: "E' assurdo". Lettera alle altre Regioni: "Uniti per ottenere subito soldi per i commercianti"

Torna su
PerugiaToday è in caricamento