menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Serie C, Ravenna-Perugia 0-3: tris servito e aggancio in vetta, palla a Padova e Sudtirol

Il Grifo soffre nel primo tempo ma esce fuori alla distanza e passa nell'anticipo coi gol di Rosi, Bianchimano e Burrai: raggiunti momentaneamente i veneti capolista e scavalcati gli altoatesini

Successo pesantissimo per il Perugia, che dopo un primo tempo sofferto (decisivo in un paio di occasioni il portiere Minelli) esce fuori alla distanza e nella ripresa va a prendersi i tre punti sul campo del Ravenna ultimo della classe nell'anticipo della 36ª giornata del girone B. La squadra di Caserta passa al 'Benelli' coi gol di Rosi e dei nuovi entrati Bianchimano e Burrai, agganciando così momentaneamente il Padova capolista e scavalcando il Sudtirol (ora a -2), mettendo così pressione alle due rivali impegnate domani. 

Corsa a tre per la B: la classifica e il calendario di Perugia, Padova e Sudtirol

LE SCELTE - Senza gli infortunati Angella, Sgarbi, Konate, Moscati (tutti out come lo squalificato Fulignati) Caserta torna alla difesa a quattro (Negro al centro con Monaco, oggi capitano) e schiera Vanbaleghem in regia, con Burrai non al meglio che parte dalla panchina. Davanti nel 4-3-2-1 c'è Murano, preferito a Melchiorri, con Elia e Falzerano a supporto (panchina anche per Minesso). Sull'altro fronte tante le assenze per Leonardo Colucci, che oltre ai lungodegenti deve rinunciare a Franchini, Vanacore, Emnes, Meli e all'ex grifone ALessio Benedetti: il tecnico si affida al 4-4-2. 

Caserta in vetta ma resta in silenzio: "Ha accumulato un po' di tensione"

MINELLI C'È - Grifo poco brillante e incapace di graffiare, costretto nella prima fase del match a ringraziare Minelli: il portiere prima se la cava con un brivido su un sinistro di Sereni (14') che è poi bravo invece a fermare in uscita (20'), poi è attento su un insidioso pallonetto di Ferretti e sventa il pericolo con un colpo di reni (23'). Solo nel finale il Grifo prova a reagire, se non con il gioco almeno con il carattere e cercando di sfruttare i calci piazzati: su un cross di Vanbaleghem viene anticipato sul secondo Crialese e la palla sbatte sul palo (41'), poi ancora il francese a pennellare per la testa di Negro che manca di poco la porta (45').

Ravenna-Perugia 0-3: la cronaca 'live' della partita

ROSI 'STAPPA' - Segnali di vita, quelli biancorossi, che trovano conferma in un secondo tempo che vede il camaleontico schieramento del Perugia più decisamente verso un 3-4-2, c on Vanbaleghem ora più basso tra Negro e Monaco per sprigionare sugli esterni la corsa di Crialesi e Rosi. La mossa funzione perché è proprio quest'ultimo a 'stappare' la gara al 54': cross di Elia dalla destra e colpo di testa di Murano, grande respinta del portiere di casa Tomei ma l'ex Roma è il più lesto in area e insacca in tap-in. Il Ravenna accusa il colpo e il Grifo prova ad approfittarne con Kouan, che calcia in porta da buona posizione ma non inquadra la porta (56').

Ravenna-Perugia 0-3: il tabellino

TRIS SERVITO - Caserta ricorre al fosforo di Burrai (fuori Falzerano) e si affida alla freschezza di Melchiorri e Bianchimano. La mossa funziona perché il 'Cigno di Treia' impegna subito ilportiere Tomei, bravo a negargli il gol in due occasioni, mentre il 'bomber di scorta' trova il raddoppio di testa su un cross 'pennellato' da Rosi ora straripante a destra. Nel finale il terzino lascia il posto a Cancellotti (come fa Crialese con Di Noia) e il Perugia non corre più rischi, calando anzi il tris con una splendida punizione calciata a giro da Burrai. E ora la palla passa al Padova e al Sudtirol...

Continua a leggere >>>

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, Assisi in lutto: è morto Mauro Venarucci

Attualità

Coronavirus in Umbria, vaccini anche in farmacia: c'è l'accordo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento