menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Perugia-Arezzo 3-0, Caserta pensa già a Cesena: "In ansia per Vano". Orgoglio Sgarbi: "Mi sento perugino"

Il tecnico applaude il Grifo con la trasferta di mercoledì in testa: "Avevamo tutto da perdere ma siamo stati bravi, ora spero di non perdere un altro attaccante". Il difensore felice per il rinnovo: "Voglio tornare in B, ma con questi colori"

Fabio Caserta è visibilmente soddisfatto dopo il 3-0 rifilato all'Arezzo nel 'derby' etrusco. UN successo, quello del Curi, arrivato nonostante l'emergenza in attacco e che ha consentito al suo Perugia di riportarsi a -1 dalla vetta: "Sono molto contento - ha detto il tecnico biancorosso ai microfoni di Umbria Tv -, perché al di là della classifica non era facile e contro l'ultima avevamo tutto da perdere. Abbiamo dovuto cambiare qualcosa a causa delle assenze ma nonostante il campo pesante siamo partiti forte e sbloccato la gara trovando subito il raddoppio, poi nella ripresa abbiamo avuto un piccolo calo fisiologico ma siamo stati bravi a chiuderla con il terzo gol".

VIDEO Perugia, Caserta festeggia San Costanzo: lezioni di 'donca' e torcolo

IN ANSIA PER VANO - "La cosa più bella per un allenatore è vedere che anchi chi gioca meno quando viene chiamato in causa si sente importante e dà il suo contributo. E lo stesso vale per chi è stato schierato in una posizione insolita, come Elia in attacco o che Falzerano ha fatto una grande gara, creando difficoltà all'Arezzo tra le linee come gli avevo chiesto". Ora un tour de force che inizierà tra appena tre giorni a Cesena "Sarà un mese importante ma non decisivo: chi starà meglio a livello fisico e mentale potrà poi puntare davvero alla vittoria del campionato. Ora pensiamo a recuperare le energie, perché anche oggi abbiamo speso tanto su un campo davvero pesante". Qualche apprensione per Vano, uscito all'intervallo dopo essere stato toccato duro nel primo tempo: "Ha subito una distorsione alla caviglia e mi auguro di poterlo avere a Cesena, perché davanti abbiamo già qualche difficoltà e perché sta crescendo nella condizione. DOmani vedremo come sta".

VIDEO Il San Costanzo del Grifo, torcolo anche per Sgarbi: "Buona festa ai perugini"

ORGOGLIO SGARBI - Felice a fine partita anche Sgarbi, fresco di rinnovo con il Grifo: "Ho aspettato la chiamata del Perugia e sono felice quandoè arrivata. Dopo tre anni mi sento perugino e sono rimasto per ritrovare la B che abbiamo perso l'anno scorso. Oggi siamo stati bravi a sbloccare il match e a metterlo in discesa come purtroppo non era successo col Fano, era fondamentale vincere per approfittare dei risultati delle nostre rivali e per mettere pressione al Padova impegnato nel posticipo". Sgarbi fa poi le carte alla volata promozione: "Penso che il Padova a livello tecnico sia l'avversaria più forte, con la rosa più ampia e un tecnico esperto: insieme a noi è la squadra favorita, anche se Modena e Sudtirol sono anch'esse forti e ci daranno filo da torcere".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Comune di Perugia cerca personale: i profili richiesti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento