menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Feralpisalò-Perugia 0-2: il 'miracolo' è compiuto, il Grifo si riprende la Serie B

Coronata la rimonta delle ultime giornate ai danni del Padova: i gol di Elia e Bianchimano riportano il Grifo tra i cadetti a meno di un anno dalla retrocessione

Apoteosi Grifo in riva al Lago di Garda, dove il Perugia batte 2-0 la Feralpisalò e si riprende quella Serie B che aveva traumaticamente perso lo scorso agosto ai rigori contro il Pescara. La squadra di Fabio Caserta non fallisce l'appuntamento col destino e corona la strepitosa rimonta delle ultime giornate, rendendo vano il successo casalingo del Padova sulla Sambanedettese nella 38ª giornata del girone B di Serie C.

Feralpisalò-Perugia 0-2: la cronaca 'live' della partita

LE SCELTE - Nessuna sorpresa nel 4-3-3 dei padroni di casa, con Pavanel che si affida al tridente formato da Ceccarelli, D'Orazio e Guerra. Nel Grifo invece Angella al posto dell'infortunato Negro è l'unica novità tra i titolari rispetto all'ultimo match vinto contro il Matelica: una formazione 'camaleontica' quella scelta da Caserta, in grado di passare in corsa dal 4-3-2-1 al 3-4-2-1 con lo spostamento di Elia come quinto, l'avanzamento di Kouan e l'accentramento di Rosi in difesa.

Feralpisalò-Perugia 0-2: il tabellino

LA SBLOCCA ELIA - Il Perugia parte subito forte, aggredendo e chiudendo la Feralpisalò nella propria metà campo. E dopo un destro al volo alto di Rosi, al 16' passa: lancio di Vanbaleghem per Crialese, appoggio per Sounas che prova il pallonetto respinto dal portiere di casa sui piedi di Minesso, scarico per Elia che di destro la piazza all'incrocio dal limite (vane le proteste dei lombardi, secondo i quali Kouan era in fuorigioco e sulla traiettoria del tiro del jolly atalantino). Passato in vantaggio il Grifo cambia subito copione, aspettando gli avversari con Murano sulla trquarti ed Elia ora unica punta, pronto a sfruttare gli spazi con la sua velocità. È ancora lui a provarci così due minuti dopo, servito da Murano e 'murato' in scivolata da Giani.

SCINTILLE IN CAMPO - Gli animi intanto si scaldano, con Ceccarelli che viene bendato dopo un colpo ricevuto in un contatto con Crialese, mentre al 27' Murano non riesce a dare forza alla sua girata di testa su cross dello scatenato Elia, A fare la vittima sacrificale la Feralpisalò non ci sta e inizia ad attaccare con più continuità e convenzione, ma è ancora il Perugia ad andare vicino al gol prima del riposo: cross su corner di Sounas e stacco do di Kouan, che tutto solo in area non inquadra però la porta. Si va così all'intervallo con il Grifo in vantaggio e a +2 sul Padova, ancora fermo sullo 0-0 in casa contro la Sambenedettese.

BIANCHIMANO LA CHIUDE - Nella ripresa la Feralpisalò parte forte e nei primi minuti chiude nella propria tanta il Perugia, che non vuole però fallire l'appuntamento col destino e rialza subito i giri del motore. Si aprono spazi per le ripartenze e al 6' ci si infila Elia, scarico per Murano e destro a colpo sicuro respinto però con una grande parata da De Lucia. Poco dopo è Kouan a incunearsi in area (cross basso respinto da Giani) mentre Caserta getta nella mischia Burrai al posto di Minesso. I lombardi ci provano quasi solo da fuori (sempre attento Minelli) ma è ancora il Grifo a divorarsi il raddoppio con un colpo di testa a lato di Monaco su croner di Burrai (59') destro a fil di palo di Elia (67'). Non sbaglia invece Bianchimano, entrato al posto di Murano, quando Sounas gli serve la palla del raddoppio (72'). È il colpo del ko per la Feralpisalò, che da quel momento assiste al conto alla rovescia che separa il Grifo dalla festa per il ritorno in B.

Continua a leggere >>>

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, Assisi in lutto: è morto Mauro Venarucci

Attualità

Coronavirus in Umbria, vaccini anche in farmacia: c'è l'accordo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento