Sport

Csi Perugia, Pascucci entra nel consiglio nazionale. Gli auguri di Bassetti e Malagò ai nuovi vertici

Il rappresentante umbro eletto tra i 32 membri del rinnovato organo, mentre alla presidenza è stato riconfermato Bosio che incassa il sostegno del presidente della Cei e di quello del Coni

C'è anche Roberto Pascucci nel nuovo consiglio nazionale del Centro sportivo italiano, rinnovato per il quadriennio 2021-24 attraverso il congersso elettivo che si è svolto online e che ha visto il presidente del Csi Perugia tra i 32 membri dell'organo (16 del Nord, 8 del Centro e 8 del Sud Italia).

Un importante risultato per lui e per tutto il comitato perugino: “Sono ovviamente contento del riconoscimento arrivato al termine di un percorso costruito nel tempo all’interno del Csi - spiega Pascucci - una candidatura costruita insieme ad altre regioni (Abruzzo, Lazio e Marche) per poter portare la voce dei territori sul palcoscenico nazionale”. Un’elezione che ha quindi un preciso intento: “Vogliamo riportare i comitati provinciali al centro dell’attenzione: meno struttura nazionale e più aiuti ai territori che non significa solo richiesta di sostegno economico ma di progettazione e di formazione”. Il momento, inevitabilmente condizionato dall'emergenza coronavirus, non è certo facile per tutto il movimento e anche su questo si concentrerà l’attenzione delle proposte al consiglio nazionale: “C’è da riprogettare lo sport dopo questo periodo difficile: dobbiamo farci trovare pronti per questa ulteriore sfida”. 

Non sono mancate le parole del presidente rieletto Vittorio Bosio e di Don Alessio Albertini, unici in presenza, che hanno guidato l’assemblea dalla Casa dello Sport di Bergamo. Interventi importanti nella diretta streaming come i saluti di Giovanni Malagò (presidente del Coni) e del cardinale Gualtiero Bassetti (presidente della Cei oltre che arcivescovo di Perugia-Città della Pieve). 

“Voglio mandare un augurio per lo svolgimento dei lavori dell’assemblea di questo pilastro del sistema italiano - ha detto Malagò -. Speravamo di essere nel momento della ripartenza ma non è così: voglio però ‘volare alto’. La storia del comitato olimpico è una storia di eccellenza e prestigio per l’Italia, assolutamente parallela con quella del Csi e vi ringrazio per tutto quello che ognuno di voi, soprattutto in questo momento, sta dando per cercare di tirare fuori il carro dello sport e dei valori da questa situazione. Siamo insieme, a tirare le briglie. Auguri e buon lavoro”. Non si fa attendere la risposta di Vittorio Bosio, che rassicurando il presidente del Coni sul fatto che "sul carro dei valori il Csi ci sarà sempre. Ci saremo anche nel condividere la strada per tornare a mettere al centro di tutto lo sport: soprattutto speriamo che i legislatori si ricordino di dare il giusto valore al nostro movimento. Siamo nelle condizioni di dover camminare insieme: è quello che dirò ai nostri delegati”.

Altro intervento, sempre in video, è quello del cardinale Bassetti: “Oggi, proprio per la condizione di pandemia, è necessaria la prudenza e il rispetto delle restrizioni: è un atto di carità - ha affermato il presidente dei vescovi italiani -. Sono i giovani i più limitati: è stata imposta loro una chiusura fisica ma anche psicologica e proprio loro hanno più necessità della cultura degli incontri, di camminare e crescere insieme. Per questo bisogna progettare il dopo pandemia con un’attenzione particolare ai ragazzi. In quest’ ottica la Chiesa ritiene lo sport un mezzo di missione ed evangelizzazione: l’attività sportiva può aprire la strada verso Cristo. Facciamo in modo che chi pratichi lo sport sia un messaggero della buona notizia". La conclusione di Bassetti è un augurio per il futuro prossimo: “Vi auguro che possiate continuare a correre verso la meta senza cedere a divisioni e ambizioni, ma lasciandovi guidare dal bene comune”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Csi Perugia, Pascucci entra nel consiglio nazionale. Gli auguri di Bassetti e Malagò ai nuovi vertici

PerugiaToday è in caricamento