Ciclismo, Tirreno-Adriatico: Woods resta leader in Valnerina, si stacca Nibali

Ad aggiudicarsi in volata la 4ª tappa della 'Corsa dei Due Mari' (194 km da Terni a Cascia) è stato l'australiano Hamilton. Sulle salite umbre il canadese difende la maglia azzurra mentre lo 'Squalo' perde terreno

Spettacolare volata a Cascia sul traguardo della quarta tappa della Tirreno-Adriatico 2020, con i big del ciclismo italiano e internazionale protagonisti sulle strade della Valnerina. A spuntarla è stato l'australiano Lucas Hamilton che ha messo la ruota davanti allitaliano Fausto Masnada al termine dei 194 km percorsi da Terni fino alla città di Santa Rita. 

Sulle salite umbre, le prime di questa edizione della 'Corsa dei Due Mari', il canadese Michael Woods è riuscito a difendere la maglia azzurra da leader chiudendo a 10" dal vincitore insieme a un folto gruppo di corridori, mentre oltre un minuto di ritardo è stato accumulato da Vincanzo Nibali (in foto prima della partenza di questa mattina). Staccatissimo con quasi 10' di ritato invece il campione britannico Chris Froome, arrivato con quasi 10' di ritardo). Il gruppo ripartirà ancora dalla Valnerina domani, quando è in programma la quinta tappa da Norcia a Sassotetto. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

LA TAPPA N. 5 - Norcia-Sassotetto (202 km):
Tappa molto impegnativa con numerose salite di cui 3 classificate GPM - si elegge anche qui sul sito della manifestazione -. In partenza si scala la Forca di Ancarano (non classificata GPM) per entrare nei monti Sibillini. Dopo Visso si sale al Santuario di Macereto preceduto dallo scollinamento di Santa Margherita. Raggiunta Polverina inizia una sequenza di salite e discese che non ha attimi di respiro e/o pianura fino all’arrivo. Si scalano tra le altre le salite di San Ginesio, Gualdo e Penna San Giovanni. Il tracciato si presenta estremamente articolato sia altimetricamente che planimetricamente. Salita finale al Sassotetto da Sarnano di 14.2 km al 5.8% di media e con massime fino al 12%. Ultimi chilometri della tappa coincidono con la salita finale al Sassotetto. Si tratta di una salita dalla pendenza abbastanza costante tra il 6 e il 7% con alcuni picchi locali oltre il 10% e costituita da lunghi rettilinei intervallati da tornanti. La pendenza si addolcisce a ridosso dell’arrivo".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un borgo umbro tra i 20 paesi più belli d’Italia del 2020 scelti da Skyscanner

  • INVIATO CITTADINO Alle sei del mattino due giovanissimi dormono davanti alla vetrina di un negozio: chiamata la Polizia

  • "Aiutatemi", ragazzo trovato nella notte legato a un albero: indagano i carabinieri

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 14 settembre: tutti i dati comune per comune

  • Linea Verde Life fa tappa a Perugia ed elogia l’Antica Latteria di via Baglioni (le immagini)

  • Giovani coppie, single e famiglie con un solo genitore, dalla Regione quasi 4 milioni per l'acquisto della prima casa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PerugiaToday è in caricamento